Incentivi investimenti camion: cosa c’è da sapere

3440 0
3440 0

Con la pubblicazione del Decreto Ministeriale n° 211 del 20 Aprile 2018 ed il Decreto Dirigenziale n° 78 del 5 luglio 2018, è stato finalmente attivato il nuovo sistema di incentivi statali riservati a tutte le aziende di trasporti per investimenti nell’acquisto di nuovi veicoli a basso impatto ambientale, come ad esempio, i camion Euro 6.

Come si ottengono gli incentivi?

Per poter presentare la domanda di richiesta dei contributi è necessario recarsi sulla home page del sito web ilportaledellautomobilista.it e successivamente, visionare la “sezione news e circolari” per ricercare la pagina da cui scaricare i moduli da compilare e inviare, in modo da accedere agli incentivi in questione.

Lo Stato ha deciso di stanziare 33,6 milioni di euro per tutte le aziende che, nell’arco del 2018, faranno investimenti per l’acquisto di nuovi mezzi di trasporto merci le cui emissioni siano ridotte o comunque, restino entro i limiti prestabiliti.

Quali sono i veicoli predisposti per questi incentivi?

Questi incentivi sono destinati all’acquisto di veicoli con motore a gas naturale, elettrici e ibridi, ai mezzi di trasporto Euro 6 ed ai rimorchi e semirimorchi intermodali.

Per quanto riguarda l’acquisto degli autotrasporti funzionanti a gas naturale e di quelli ibridi o elettrici, la somma che lo Stato ha messo a disposizione ammonta a 9,6 milioni di euro. I veicoli devono però essere destinati al trasporto merci e avere una massa totale (carico compreso) di 3,5 tonnellate. Inoltre, questi incentivi possono essere utilizzati anche per acquistare i dispositivi necessari alla trasformazione dei mezzi diesel in elettrici. In tal caso, la somma ammonta al 40% del prezzo degli impianti, fino a un massimo di 1000 euro a unità.

In particolare, per gli autotrasporti ibridi a gas naturale compresso, come ad esempio quelli diesel-elettrici, sono disponibili due tipologie di incentivi, a seconda del peso dei mezzi: per i camion con massa a pieno carico da 3,5 a 7 tonnellate, lo Stato concede fino a 4000 euro di incentivi ad unità; per quelli da 7 a 16 tonnellate invece, si arriva anche a 8000 euro per unità.

Per l’acquisto di veicoli diesel Euro 6, sono stati stanziati 9 milioni di euro; chi compra autotrasporti di questo tipo con massa complessiva da 11,5 fino a 16 tonnellate, può usufruire di incentivi pari a 5000 euro ad unità. Per tutti i veicoli che superano invece le 16 tonnellate, è possibile ricevere 10000 euro di contributi.

Infine, per l’acquisto di rimorchi e semirimorchi intermodali (conformi alla normativa UIC 596-5) sono stati stanziati 14 milioni di euro.

Ultima modifica: 21 Febbraio 2019