Guidare in moto sull’asfalto scivoloso: 3 suggerimenti

733 0
733 0

Viaggiare in moto è da sempre un sinonimo di libertà che dovrebbe andare in coppia con la parola “sicurezza”. I motociclisti sono maggiormente esposti a incidenti (o cadute) rispetto a chi guida l’automobile. Ed è per questa ragione che quando si è alla guida della propria due ruote, il livello di attenzione non deve mai scendere sotto la soglia limite di sicurezza, soprattutto in condizioni non ottimali. La strada –anche quella che si percorre ogni giorno- può riservare delle brutte sorprese. Una buca, il traffico intenso, gli altri guidatori possono compromettere la vostra stabilità ma più di tutti l’asfalto scivoloso. In quest’ultimo caso come ci si deve comportare per evitare una disastrosa caduta?

La prima regola: niente panico

Sappiamo bene che l’asfalto quando è scivoloso (anche a causa della pioggia) comporta una minore aderenza della moto con il manto stradale. Un fattore questo che è causa di molti incidenti e cadute. In una situazione del genere il motociclista deve avere il sangue freddo e non farsi prendere dal panico. Inoltre, evitare di guidare la moto come un manichino. Una posizione rigida e senza scioltezza rende la guida più rischiosa e meno piacevole. Quindi bisogna cercare di rilassare la parte del busto e delle braccia, cercando di rendere –per quanto è possibile- ogni movimento il più naturale possibile. Ricordatevi che una guida rigida aumenta il rischio di un possibile passo falso che metterebbe a rischio la vostra stabilità.

L’importanza della frenata

Quando si sta percorrendo una strada bagnata e scivolosa, e si è costretti a frenare come bisogna comportarsi? Ovviamente evitare di frenare di colpo, se non si vuole avere un incontro ravvicinato con l’asfalto. In questo caso, il motociclista dovrà eseguire una frenata lunga e dolce – in particolare nella prima fase – per far sì che la ruota anteriore passi dalla fase di scarico a quella di carico in maniera graduale ed evitando inutili e pericolosi ‘scossoni’.

Asfalto scivoloso e le curve: come affrontarle

Come affrontare le curve quando l’asfalto è scivoloso? Il modo migliore è quello di affrontarle a una velocità moderata, evitando accelerazioni improvvise. Spostando il busto e la testa in direzione dell’interno della curva, si ridurrà di molto l’angolo di inclinazione della moto, così facendo si otterrà una maggiore aderenza degli pneumatici con l’asfalto scivoloso. Ovviamente dopo avere superato la curva, si potrà riacquistare –in maniera progressiva- la velocità di crociera. Il tutto con movimenti fluidi e rilassati.

Ultima modifica: 28 Settembre 2022