Guidare in infradito: sì o no?

1685 0
1685 0

Guidare in estate è spesso complicato: l’abitacolo è bollente, il volante brucia sotto il sole, l’aria condizionata è sempre troppo bassa o troppo alta. Non solo, si va al mare, si torna dalla spiaggia o da una passeggiata pomeridiana e ai piedi si indossano le infradito. Ma si può guidare in ciabatte? È sicuro? La legge lo consente? Vediamo come stanno le cose.

La legge consente di guidare in infradito

Guidare senza scarpe o con calzature aperte come gli zoccoli o le infradito è consentito dalla legge. Non esiste, infatti, nessuna prescrizione che lo vieti in maniera esplicita sul Codice della strada. Così come non vieta, tra l’altro, la guida con il tacco 12 o le zeppe o addirittura, senza nessun tipo di calzature ai piedi.

C’è qualche rischio?

Il rischio più grande, assodato che durante un controllo di Polizia nessuna multa potrà essere comminata per la guida con le infradito, riguarda un possibile contenzioso con l’assicurazione in caso di sinistro stradale. Questo potrebbe accadere se le forze dell’ordine, nel verbale, dichiarano che la causa dell’incidente sia da attribuire alla inadeguatezza delle calzature indossate. Un caso può essere, ad esempio, non riuscire a frenare bene a causa di una ciabatta scivolata via dal piede.

Leggi anche: Guidare con infradito: informazioni e precauzioni utili

Gli articoli del Codice della strada

Gli articoli 140 e 141 del Codice della strada prescrivono che alla guida sia tenuto un comportamento tale da salvaguardare sempre la sicurezza stradale e che il conducente debba essere sempre in grado di compiere tutte le manovre necessarie in condizioni di totale sicurezza, specialmente l’arresto tempestivo del veicolo. Questi articoli, come già detto, non precludono in origine l’uso delle infradito e di altre calzature “estive” durante la guida, ma richiamano gli automobilisti a fare di tutto affinché alla guida si utilizzino mezzi idonei per garantire la sicurezza.

Leggi anche: Guida con ciabatte: legge e codice della strada

Buonsenso e qualche consiglio utile

Alla luce di quanto emerso, il consiglio finale è quindi quello di evitare, se possibile, la guida con le infradito. Non perché la legge lo vieti – abbiamo visto che non è così – ma perché la sicurezza alla guida non può essere garantita indossando delle calzature che possono in qualche modo influenzare negativamente tempi e gesti delle manovre. Basterà tenere in macchina un paio di scarpe di riserva, di quelle che non indossate più e ritenete comunque comode anche in estate. Ci vorrà un minuto per il cambio di calzature e sarete più tranquilli alla guida, con benefici evidenti sia per voi che per i passeggeri.

Ultima modifica: 13 Agosto 2018