Graham Hill: vita e le gare più emozionanti

4360 0
4360 0

Graham Hill campione del mondo segna la storia dell’ automibilismo. Disse di essere un artista, la pista la sua tela mentre la macchina il suo pennello!

Indimenticabile pilota fu l’unico a vincere il Mondiale di F1, le 500 miglia di Indianapolis e le ventiquattro ore di Le Mans. Passò alla storia non solo per le sue innumerevoli conquiste sportive ma anche per essere padre di un altrettanto eccellente pilota, Damon, una coppia di campioni del mondo, padre e figlio. Iniziò la sua carriera come meccanico, subì un incidente in moto in gioventù che gli lasciò un danno permanente, la gamba sinistra più corta della destra. Egocentrico e ribelle nel 1958 diventa pilota per Lotus, poi passa alla Brm e vince il primo titolo significativo nel 1962.

Graham Hill era un uomo carismatico e sicuro sì se, molto amato dalle donne, nonostante avesse moglie e un figlio non tratteneva la sua fama da conquistatore seriale. La sua carriera professionale prende il via nel 1969 e per la quinta volta vince a Montecarlo, purtroppo di lì a poco vi fu un grave incidente. In seguito a un testa coda una gomma esplode e lui si frattura le gambe. Da quel momento in poi non sarà più veloce come prima.

Nel 1973 dopo aver vinto Le Mans decide di mettere su la sua scuderia di Formula 1 con purtroppo scarsi risultati. Nel 1975 tornando col suo aereo privato dalla Francia precipita e perde la vita. Il mistero di come avvenne l’ incidente non è mai stato chiarito ma una cosa fu scoperta: non era assicurato. Non era stata rinnovata la registrazione del velivolo né l’assicurazione per volare di notte e questo costò alla famiglia Hill la proprietà con 30 ettari di terra che fu messa all’asta per poter pagare i debiti causati dall’incidente.

Vinse tutto e regalò gare piene di adrenalina. Senza dubbio storica la grande rivalità nella Formula 1 fu quella tra Graham Hill e Jim Clark. I due furono i grandi protagonisti degli anni 60 due eroi, probabilmente due tra i più grandi di sempre, che si sfidarono in battaglia sulla pista spartendosi podio e vittorie. Tutte le loro gare sono degne di essere viste e passano tra le più emozionanti della storia automobilistica. In particolare le sue imprese durante le sfide nei mondiali tra il 1960 quelle nel 1964 e del 1966 sono avvincenti e memorabili.

Nel 1966 anche l’industria del cinema dedica un film a questi eroi con il film “Gran Prix”, adrenalinica pellicola nel cui cast è presente come attore lo stesso Graham Hill in persona.

Ultima modifica: 22 Settembre 2017