Porsche conferma l’interesse al rientro in Formula 1 nel 2021

1951 0
1951 0

Porsche entrerà in Formula E nel campionato 2019-20, ma nel 2021 potrebbe sbarcare nuovamente in Formula 1. Lo ha confermato il vice presidente Lutz Meschke, che al recente Gp di Monza ha incontrato Ross Brawn e gli altri boss della F.1. Recentemente la casa di Stoccarda aveva mandato dei propri rappresentanti anche alle riunioni sui nuovi regolamenti dei motori dal 2021.

La chiave è proprio questa. I piani prevederebbero l’abbandono degli attuali propulsori ibridi per più economici V6 biturbo con tecnologie meno complicate e quindi meno costose. “La Formula 1 deve tagliare i costi e questa è la giusta direzione“, ha detto Meschke a Motorsport.

Porsche non è direttamente coinvolta nel Circus dal 1991, annata disastrosa con la Footwork. Però mantiene ancora rapporti molto forti con la F.1. La Porsche Supercup è infatti una serie che fa da contorno ai weekend di gara del Mondiale. La Casa tedesca chiuderà il suo programma LMP1 alla fine di questa stagione e quindi si aprono spazi in altri settori.

Motori sì, team no

La Formula 1 può essere il posto giusto“, ha confermato Meschke. “La Formula E è molto importante per noi, ma la Formula 1 è sempre un argomento che ti fa riflettere. E penso che per quanto riguarda le discussioni sui nuovi motori siamo a buon punto“. Meschke ha confermato che Porsche sta valutando il ritorno come fornitore di motori e non con una propria scuderia. Fra i possibili partner ci potrebbe essere la Williams, che ha già collaborato con Porsche prima di vendere la propria divino ibrida. Oppure la Red Bull, che ha varie collaborazioni col gruppo Volkswagen.

Ultima modifica: 6 Settembre 2017