Gomme auto: in cosa si distinguono i vari modelli

1457 0
1457 0

Le gomme auto sono fondamentali per la sicurezza stradale e per gli stessi automobilisti e devono essere adatte a ogni condizione climatica, oltre che essere approvati per il veicolo.

Gomme auto invernali ed estive

Iniziamo a parlare delle evergreen delle gomme, quelle invernali e quelle estive. Le prime sono obbligatorie per Legge – dal 15 dicembre al 15 aprile – e risultano essere più morbide e flessibili alle basse temperature, inoltre, le lamelle hanno una maggiore presa sul tratto stradale innevato oppure sul ghiaccio. Le gomme auto estive, al contrario, hanno maggiori riscontri quando aumenta la temperatura e la mescola dura aiuta il drenaggio dell’acqua così da evitare il pericoloso fenomeno dell’aquaplaning.

Le 4 stagioni

Le 4 stagioni sono gomme auto che si possono utilizzare indistintamente in tutte le stagioni. Pneumatici ideati unendo i vantaggi delle gomme estive con quelle invernali e hanno una maggiore resistenza anche se di contro abbiamo un rapido deterioramento e un eccessivo consumo di carburante.

Gomme auto formato XL

La sigla potrebbe far pensare a gomme extra large, ma invece ci stiamo riferendo alla resistenza. Questi particolari pneumatici – che si possono riconoscere dalla sigla XL – posseggono una maggiore capacità di carico e al tempo stesso utilizzano una maggiore pressione di gonfiaggio rispetto a una gomma normale.

Gomme larghe

Molto popolari tra tutti gli amanti dei veicoli sportivi con molti vantaggi per i guidatori. Questa tipologia di gomme auto hanno una maggiore larghezza che comporta una maggiore area di contatto con il manto stradale, che si traduce in una maggiore energia e aderenza su tratti asciutti. Però abbiamo anche qualche piccolo neo in fatto di consumi carburante e costi, infatti, costano più di un tradizionale modello di pneumatico.

Gomme auto usate e rigenerate

Le ultime tipologie di gomme auto che vi presentiamo sono quelle usate e quelle rigenerate. Entrambe le scelte sono per chi vuole risparmiare nell’acquisto delle gomme. Quando si opta per quelle usate è sempre consigliato controllare eventuali danni, oltre che lo spessore del battistrada. Quelle rigenerate, invece, sono gomme auto vecchie non danneggiate a cui si applica un nuovo battistrada. Il risultato è molto vicino a quelle nuove a costi più contenuti e più convenienti di quelle usate.

Ultima modifica: 8 Febbraio 2022