Giugiaro, storia e carriera del designer

9796 0
9796 0

Giugiaro, un nome ed una garanzia nella storia del “car design”. Ripercorriamone insieme storia e carriera in questo approfondimento sul personaggio

Giorgetto Giugiaro è nato a Garessio, in provincia di Cuneo, il 7 agosto 1938. Nel 1952, a soli 14 anni, si trasferisce a Torino e studia nel campo delle belle arti e nel disegno tecnico. Appena tre anni più tardi viene assunto in FIAT, dall’ingegnere Dante Giacosa, ed entra a far parte del Centro Stile dell’azienda piemontese. Nel 1959 Nuccio Bertone assume il 21enne disegnatore Giugiaro nella sua impresa: qui vi resta cinque anni, ovvero fino a quando, nel novembre 1965, passa a lavorare in Ghia. Si mette in proprio nel 1968, quando fonda la Italdesign Giugiaro: si dà all’imprenditoria con l’ambizione di fornire alla grande industria delle automobili servizi completi, che spazino dalla progettazione di nuove autovetture all’assistenza su tutti i fronti possibili. L’azienda è viva ed attiva ancora oggi, sebbene sia stata spostata da Torino a Moncalieri e, nel frattempo, ha visto la nascita di una sua costola, la ‘Giugiaro Design‘, che si focalizza principalmente sul disegno estetico dei veicoli industriali e da trasporto. Ha anche due figli, Fabrizio e Laura.

Giugiaro si è distinto, nel corso della sua carriera, per quanto è stato bravura, efficienza ed innovazione. Prove concrete ne sono le numerose onorificenze ottenute, per esempio, in campo nazionale: è Cavaliere del Lavoro dal 1999, gli è stata conferita la Laurea Magistrale Honoris Causa in Architettura, presso il Politecnico di Torino, per le sue tecniche e tecnologie all’avanguardia. E’ accaduto nel 2004, anno in cui ha conseguito la Medaglia d’Oro ai benemeriti della Cultura e dell’Arte. Giugiaro si è aggiudicato anche premi prestigiosi quale il Compasso d’Oro (2002) per il design dell’Alfa Romeo Brera.

La sua fama e la sua bravura, però, hanno varcato ovviamente anche i confini italiani e lo hanno immortalato anche all’estero. Nel 1999 ha ottenuto il titolo di ‘Car Designer del Secolo‘: un riconoscimento, questo, assegnatogli a Las Vegas (U.S.A.), da una giuria composta da 120 giornalisti ed esperti internazionali del settore automotive. Nel 2002 è stato inserito nell’Automotive Hall of Fame, per cui il nome di Giugiaro sarà sempre ricordato nella storia. Ha progettato il design di modelli di automobili per Alfa Romeo, ASA, Audi, BMW, Daewoo, Daihatsu, DeLorean, FIAT, FSO, Iveco, Lancia, Lotus, Maserati, Mini, Renault, SAAB, SEAT, Volkswagen e Ligier.

Ma non è tutto, perché Giorgetto Giuraro ha anche aiutato ad organizzare, attivamente, i XX Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006, progettato il Lungomare dei Navigatori di Porto Santo Stefano in provincia di Grosseto e disegnato, con Italdesign, il pallone da basket della ‘Molten’ che la Federazione Internazionale utilizza dal 2004.

Ultima modifica: 5 Settembre 2017