Frizione bruciata: cosa fare

107890 0
107890 0

Spegni il motore e senti un odore acre ed intenso? Beh, allora sicuramente la frizione del tuo veicolo è bruciata e poche saranno le probabilità che la tua auto possa funzionare.

Cause frizione bruciata

Difficoltà nel fare funzionare il tuo veicolo? Beh, se spegni il motore e senti un odore piuttosto acre ed intenso, allora il 99% dei casi è dovuto sicuramente al fatto che la frizione del veicolo è bruciata e pochissime sono le probabilità che possa rimettersi in moto. Ricordiamo che la frizione è costituita da un disco, da un insieme di molle e da un cuscinetto.

Per molti automobilisti non è difficile bruciare la frizione: anche con un chilometraggio di 6000/7000 Km è possibile che la frizione si bruci, può capitare! Niente timori, ma quali sono le cause più comuni che cagionano questo problema rilevante? Per chi ha la cattiva abitudine di guidare con il piede perennemente appoggiato sul pedale, avrà una probabilità e rischiosità piuttosto elevata di incorrere nel problema di bruciare la frizione della propria auto.

Spesso chi guida il proprio veicolo in questo modo è o alle prime armi e non si sente ancora troppo sicuro o non ha praticità nella guida del veicolo oppure è un anziano. Non solo, ci sono altre cause che possono bruciare il disco della frizione: si pensi, ad esempio, quando il veicolo si trova sotto pressione o sforzo. Un’auto impantanata nella sabbia o nel fango spinge il motore e cagiona uno sforzo immane sulla frizione. Alla fine la frizione si brucerà.

Oppure, un altro caso di elevata rischiosità che la frizione si bruci è legata alla situazione in cui un veicolo esegua un traino con il gancio. Tuttavia, ci sono casi in cui la frizione possa bruciarsi anche in veicolo che hanno percorso pochissimi chilometri. Come si spiega? Beh, oltre alle casistiche sopra riportate come la guida inesperta o gli sforzi immani a cui è sottoposto il veicolo, ricordiamo che fino a qualche tempo fa il disco della frizione era di amianto e ciò provocava irrigidimento e maggiore rischio ed esposizione a bruciarsi.

Ora che finalmente sono stati sostituiti e l’amianto non è più utilizzato, la probabilità che la frizione si bruci nei veicoli nuovi si è ridotta. Sicuramente, questa è una fortuna per gli automobilisti dato che la sostituzione della frizione non rientra nella garanzia. Solo difettosità che riguardano la molla spingi disco ed il cuscinetto della frizione rientrano nella garanzia.

Sintomi

Quali sono i sintomi che possono metterci in allerta che la frizione si stia per bruciare? E’ possibile riconoscere qualche sintomo? Vediamoli. In effetti, l’abbiamo già sottolineato in fase di incipit della guida: per prima cosa, se il motore dell’auto dopo averlo spento emana un odore forte ed acre, sicuramente la frizione è bruciata e poche speranze avremo perché il veicolo possa riaccendersi e funzionare regolarmente.

Invece, se si è in fase di guida, lo slittamento del disco sia in fase di partenza che a determinate velocità, può essere un chiarissimo segnale di allerta che qualcosa non funziona e la frizione si sta bruciando. Ecco perché è necessario sottoporre sotto controllo l’efficienza della frizione onde evitare problemi di questo tipo.

Ovviamente, chi è più esperto nella guida e più sicuro di un giovane neo patentato, può avvertire immediatamente che durante la marcia se la frizione “slitta” e il motore sale di giri ma il veicolo non incrementa la velocità, allora questo è un chiaro sintomo dell’usura della frizione. Sicuramente, quando si spegnerà il motore, si avvertirà subito un odore nauseante e di “bruciato”.

Altro palese sintomo che la frizione è usurata e può bruciare da un momento all’altro, è legato al fatto che spingendo il piede sul pedale, l’automobilista avvertirà subito che le marce fanno fatica ad entrare e ad uscire. Questo è un altro chiaro e palese sintomo che la frizione è da sostituire con una nuova.

Conseguenze

 

Quali conseguenze derivano dall’usura della frizione della propria auto? Sicuramente problemi rilevanti nel procedere ad uno spostamento regolare con la propria autovettura dato che la frizione usurata cagiona slittamento ed insicurezza nella guida. Non solo, anche problemi rilevantissimi di sicurezza ed incremento della rischiosità di fare incidenti. Durante la marcia con la propria vettura, è molto probabile che, sebbene l’automobilista spinga il piede sul pedale, il motore vada su di giri “affaticandolo” e la macchina non riesca a prendere velocità. Si tratta di sforzi e pressioni che nuocciono sul motore stesso e possono mettere in serio rischio il funzionamento non solo della frizione ma di tutto il motore.

Si capisce che cambiare una frizione o cambiare il motore o componenti dello stesso, può assolutamente avere conseguenze negative anche sul “portafoglio” dell’automobilista. Per questo è sempre bene fare controllare la propria auto con dovuta regolarità, onde evitare di incappare in situazioni assai sgradevoli e deludenti dal punto di vista economico.

Vogliamo poi prendere in considerazione il fattore tempo? Certo, se a lungo andare sappiamo che la nostra auto ha dei problemi di frizione, alla fine “la corda si spezza” e, inevitabilmente dovremo sostituire e fare riparare la nostra auto. Quindi, non appena c’è un palese segnale di usura, subito dobbiamo rivolgerci al nostro meccanico di fiducia per procedere con la sostituzione integrale o parziale della frizione.

Come prevenire

 

E’ possibile prevenire l’usura della frizione? Beh, sicuramente sì dato che la maggior parte delle casistiche di frizione bruciata deriva proprio dalle cattive abitudini dei guidatori. Per tutti gli automobilisti, occorre evitare di lasciare il piede sul pedale ed evitare di fare pressione sulla frizione. Inoltre, occorre evitare che la propria auto vena sottoposta a pressioni e sforzi che possono incidere sul disco e sulla frizione come il fatto di spingere sul pedale quando l’auto si trova impantanata in mezzo alla sabbia o al fango. Un utilissimo suggerimento: fate un check e controllo periodico e a 360 gradi della vostra auto: anche se un’auto è nuova, occorre sempre controllarla dal proprio meccanico di fiducia. Non scordatelo mai! Non sorvolate ad ogni minimo problema, siate sempre proattivi e preventivi, non badate a spese, prima o poi l’auto vi darà problemi.

Ultima modifica: 10 Luglio 2017