Filtro antipolline: quando e come cambiarlo

6151 0
6151 0

Una delle operazioni importanti per la salvaguardia della salubrità dell’aria all’interno dell’abitacolo: il filtro antipolline è fondamentale.

Respirare aria pulita all’interno della propria auto è molto importante e provvedere ad un regolare ricambio d’aria attraverso i finestrini è parecchio importante. Ma nella cosiddetta ‘stagione delle allergie’ proteggersi dai pollini presenti nell’aria è molto importante per chi soffre di reazioni allergiche.

Una soluzione è data dall’utilizzo del climatizzatore in auto e in questo senso la pulizia del filtro antipolline è molto importante per scongiurare il trasferimento degli stessi dentro l’abitacolo.

Sostituzione filtro antipolline

 

Il climatizzatore in auto fornisce utilità sotto numerosi punti di vista, tra cui quello suesposto della possibilità di non permettere al polline di entrare in auto e arrecare problematiche ai soggetti che soffrono di reazioni allergiche. Ma vana è l’accensione dell’impianto se non si può contare sulla presenza di un filtro ben pulito.

Molti di noi hanno a disposizione un compressore d’aria, specie quelli che si dedicano al fai da te; in questo senso si può rinviare la sostituzione dello stesso e provvedere a una regolare pulizia del filtro antipolline.

Consultando il manuale di istruzioni della nostra auto possiamo facilmente rintracciare la scatola / carter che contiene l’elemento in oggetto. Basterà smontare qualche vite, estrarre il filtro e provvedere alla sua pulizia.

Molti filtri sono della tipologia lavabile e permettono una pulizia approfondita in questo senso. Una volta provveduto al soffiaggio e all’eventuale lavaggio, il filtro, sempre che non sia consumato, si presenterà assolutamente in perfetto stato di funzionamento e libero da polveri e detriti.

Come cambiare filtro antipolline

Alla stessa maniera possiamo provvedere da soli al cambio di netto del filtro con uno nuovo di scatola. Sempre consultando il manuale di istruzioni della nostra auto si può rintracciare la posizione della scatola filtro e provvedere alla semplice apertura. Basterà poi sostituire il filtro vecchio con quello nuovo e il gioco è fatto.

Naturalmente ogni modello di auto presuppone un modello di filtro diverso, che può essere acquistato online o presso i negozi di ricambi auto ben forniti.

In casi particolari il filtro si trova in una posizione non agevole e necessita di un professionista per provvedere alla sua sostituzione. In questi casi c’è da sommare alla spesa per il ricambio quella della manodopera, che varia a seconda dei casi.

E’ facile altresi rintracciare offerte che prevedono anche la ricarica del liquido di condizionamento, quindi aderire a una sorta di offerta ‘tutto compreso’.

Ultima modifica: 29 Dicembre 2017