Errori da evitare durante la pulizia degli iniettori diesel

15303 0
15303 0

Per ottenere il massimo delle prestazioni dalla nostra auto è necessario che venga effettuata una corretta pulizia degli iniettori. Una operazione, questa, che rappresenta l’elemento chiave per il buon funzionamento della vettura. Gli iniettori sono determinanti infatti per:

  • l’ottimizzazione del consumo di carburante;
  • la limitazione delle emissioni dei gas di scarico;
  • le performance in generale del veicolo di cui si dispone.

Spesso sono le incrostazioni dovute alla combustione a creare problemi all’interno degli iniettori, dunque è opportuno effettuare le corrette operazioni di pulizia per ottenere prestazioni ottimali da parte del motore.

Attraverso le indicazioni che seguono, analizzeremo insieme gli errori principali da evitare di commettere nelle operazioni di pulizia degli iniettori diesel.

Gli errori da non commettere

Per prima cosa bisogna assolutamente evitare di trascurare la pulizia degli iniettori affinché questi siano efficienti al massimo. E’ consigliabile effettuare tale operazione dopo ogni tagliando, diciamo ogni 25000-30000 chilometri percorsi. Bisogna tenere presente il fatto che l’utilizzo di prodotti di qualità compatibili con i materiali con cui si ha a che fare riduce al massimo il rischio di causare danni molto gravi. L’uso di prodotti non adatti o comunque scadenti può portare alla corrosione dei componenti, che è il secondo errore da evitare in questo caso.

Negli ultimi anni circolano su Internet suggerimenti circa l’utilizzo di benzina da aggiungere al gasolio per una migliore pulizia degli iniettori. Tale pratica è assolutamente sconsigliata nel caso dei motori di nuova generazione, ad esempio per quanto riguarda i common-rail, che presentano una componentistica molto raffinata (mentre invece l’aggiunta di benzina può essere consentita se si ha a che fare con motori di vecchia data come per esempio quelli a precamera). Il fatto di aggiungere benzina provoca di solito una alterazione della qualità della combustione del gasolio, che provoca seri danni alla vettura che si possiede.

Un altro errore da non commettere riguarda la pulizia troppo “invasiva” degli iniettori diesel. Se questi ultimi sono troppo intasati, il rischio è quello dell’impossibilità da parte del solvente di passare durante un normale ciclo di pulizia. In questo caso è opportuno rivolgersi ad un’officina specializzata dal momento che si rischia da soli di creare danni ed usurare alcune componenti come le guarnizioni.

Infine bisogna evitare di eseguire una diagnosi approssimativa degli iniettori: capita spesso che si possa confondere un iniettore usurato con uno sporco. In questo caso si deve necessariamente provvedere ad una sostituzione del pezzo.

Ultima modifica: 9 Maggio 2017