Duplicare patente: come fare

11051 0
11051 0

Molto spesso si richiede il duplicato della patente, per smarrimento, furto o deterioramento, ma è sempre un problema per i tempi necessari.

Richiedere una copia della patente, che sia stata smarrita o rubata, il primo fondamentale problema da risolvere resta quello dell’impossibilità di guidare senza di essa. Infatti, qualunque sia la ragione, un automobilista è impossibilitato a guidare se sprovvisto della patente di guida, poiché si rischia di incorrere in sanzioni pesante e multe salate. Cerchiamo allora di capire cosa si debba fare per richiedere la duplicazione della patente e quali siano i documenti da presentare e relativi costi da sostenere.

Cosa serve

Se dovessimo smarrire la patente di guida, o ci venisse rubata, chiaramente il primo problema da risolvere è quello di poter in qualche modo continuare a guidare, perché nel caso in cui le autorità dovessero fermarci per un normale controllo e fossimo sprovvisti di tale documento, il rischio è quello di essere sanzionati pesantemente. Proprio per questa ragione, nel momento in cui ci si dovesse accorgere di non avere la patente, per qualunque ragione, è fondamentale fare opportuna denuncia. Il termine utile per la denuncia è riconosciuto entro le 48 ore. Per esporre denuncia, è sufficiente recarsi presso una stazione di Polizia, Carabinieri o altre Forze dell’Ordine, per poter fare opportuna dichiarazione.

Una volta fatta la denuncia, le autorità preposte si occuperanno di stilare una dichiarazione della quale una copia sarà consegnata a colui che fa la denuncia, con annesso un permesso provvisorio per poter guidare nell’attesa che venga rilasciato il duplicato del documento. Il permesso per la guida provvisoria ha una validità di 90 giorni a partire dalla data del rilascio. Anche nel caso in cui la patente fosse deteriorata, sarà opportuno richiederne un duplicato. Attenzione, perché il documento si intende deteriorato quando non siano identificabili gli estremi di riconoscimento del documento, i dati anagrafici del titolare, la data di scadenza della patente o la fotografia del titolare.

Nel caso in cui si faccia richiesta del duplicato della patente a causa del deterioramento di quella posseduta, oppure per cambio di residenza, o furto o smarrimento, saranno necessari i seguenti documenti: una domanda redatta su modulo apposito indicato come modello TT2112, facilmente reperibile presso gli uffici preposti; i versamenti finalizzati alla richiesta di operazioni di motorizzazione, che si possono effettuare on line oppure presso un qualunque ufficio postale, e ammontano a €10,20, la cui validità è relativa al solo mese in cui avviene il pagamento e nei tre successivi; un altro versamento di importo pari a € 32; una dichiarazione sostitutiva di residenza redatta su apposito modulo o una fotocopia del documento di identità in corso di validità in cui viene indicata la residenza attuale del denunciante, questo nel caso in cui il duplicato venisse richiesto per cambio residenza.

 

A ciò si aggiunga una fotocopia del codice fiscale o del tessera sanitaria in cui è riportato il codice fiscale; due fotografie, una delle quali dovrà essere autenticata (l’autentica della foto dovrà avvenire su foglio e non a tergo di quest’ultima); certificato Medico in bollo la cui data non deve essere anteriore a tre mesi e rilasciato da un Ufficiale Medico Sanitario, nonché una fotocopia dello stesso, questo nel caso in cui la patente fosse scaduta o la cui scadenza avviene entro 6 mesi dalla data di presentazione della domanda.

Nel caso di cittadini extracomunitari, questi dovranno anche esibire, in originale o copia autenticata, anche il Permesso o la Carta di Soggiorno ed una fotocopia dello stesso. Anche la ricevuta postale che attesti la richiesta di primo rilascio o rinnovo del permesso può essere valida per la presentazione delle pratiche presso l’Ufficio Motorizzazione. Sarà sufficiente allegare una fotocopia del documento di identità, più una copia di una ricevuta che indichi la presentazione dell’istanza di primo rilascio relativa al permesso di soggiorno o quella di rinnovo del permesso di soggiorno scaduto con anche la copia di quest’ultimo.

La domanda può essere presentata dal diretto interessato previa esibizione di un documento di identità in corso di validità, oppure da una persona delegata, che esibisca non solo un documento di identità valido, ma anche una delega sottoscritta dal titolare della domanda, da presentare sia al momento della richiesta che quando si ritira il documento. Nel caso in cui il richiedente non fosse in possesso di documento di identità italiano, l’identificazione avviene tramite documento rilasciato da amministrazione dello Stato italiano o altri Stati. Nel caso in cui il documento fosse redatto in lingua straniera, si procederà ad opportuna traduzione in lingua italiana (tranne i casi in cui vi siano particolari accordi internazionali) e verrà redatta dal competente ufficio di rappresentanza diplomatica o consolare, oppure da un traduttore giurato dinanzi ad un notaio o una cancelliere giudiziario.

Quanto costa

Per quanto riguarda i costi necessari per poter richiedere la duplicazione della patente di guida nel caso in cui questa sia stata smarrita, rubata o deteriorata, si aggirano intorno a pochi euro. Si tratta, infatti, del costo di 9 euro, cui si vanno poi ad aggiungere anche le somme relative alla varie spese postali necessarie per l’espletamento delle diverse pratiche burocratiche, che saranno versate direttamente al postino al momento della consegna del nuovo documento. E’ bene ricordare che, se nel periodo durante il quale si stanno eseguendo tutte le pratiche necessarie all’ottenimento del duplicato, la patente smarrita dovesse essere ritrovata, il titolare della stessa, nonché denunciante il furto o lo smarrimento del suddetto documento, dovrà necessariamente distruggerla.

Quanto tempo

Una volta che sia stato attestato l’apposito versamento di euro 9, da effettuare su preposto conto corrente, che è altresì necessario verificare insieme all’ufficio provinciale di competenza, nel caso in cui vi siano possibili variazioni, e compilato il modello di domanda TT 2112, nonché sottoscritto dal denunciante per la richiesta ed ottenimento di un duplicato del documento di guida, bisognerà attendere il termine indicato per le suddette pratiche che è di 45 giorni. Decorso tale termine, se ancora non fosse stata recapitato alcun documento presso il proprio domicilio, è possibile contattare telefonicamente l’apposito numero verde, 800/232323, che sarà disponibile dal lunedì al venerdì, negli orari dalle 8.30 alle 14 e dalle 14.30 alle 17.30.

Ultima modifica: 10 Luglio 2017