Dispositivo antiabbandono: quali sono le sanzioni

4006 0
4006 0

L’Italia è l’unico paese ad avere una Legge che prevede l’obbligo di utilizzo dei dispositivi antiabbandono per i bambini con età inferiore ai 4 anni. Stiamo parlando della Legge n.117 del 1° ottobre 2018 – entrata in vigore nel 2019 – che prevede la modifica dell’articolo 172 del Codice della Strada in fatto di sicurezza e sistemi per la sicurezza del conducente e dei passeggeri, in particolare dei bambini. La norma prevede “l’obbligo d’installazione di dispositivi per prevenire l’abbandono di bambini nei veicoli chiusi”. Andiamo a vedere i dispositivi e le sanzioni in caso di mancato utilizzo.

Dispositivi antiabbandono: tre tipologie

Il regolamento di attuazione dell’articolo 172 del Codice della Strada in materia di sistemi di antiabbandono prevede tre tipologie. Il primo modello è integrato all’origine del seggiolino, poi abbiamo un secondo modello con una dotazione di base (oppure un accessorio dell’auto) compreso nel fascicolo di omologazione dello stesso veicolo. Mentre la terza tipologia prevede un dispositivo indipendente dai primi due modelli.

Questi dispositivi hanno diverse funzionalità. Prima di tutto devono essere in grado di segnalare l’abbandono del minore al conducente, grazie dei segnali specifici: visivi e acustici o visivi e aptici. Sia all’interno e all’esterno del veicolo. Inoltre il sistema dovrà essere in grado di attivarsi autonomamente, senza l’intervento umano e confermare la sua attivazione. E potranno avvisare della presenza del minore attraverso telefonate, messaggi e via web grazie a un sistema di comunicazione integrato.

Quando scatta l’obbligo?

La normativa in vigore afferma che l’obbligo di utilizzo dei dispositivi antiabbandono nei veicoli scatta quando siamo alla presenza di minori di età inferiore ai 4 anni ma non quando il minore ha un’età pari o superiore o quando il veicolo è immatricolato all’estero con conducente europeo o extraeuropeo. Negli ultimi casi, non s’incorrerà nelle sanzioni.

Andiamo a vedere le sanzioni in caso di mancata utilizzazione di questi sistemi. Il mancato rispetto della norma prevede una sanzione da 81 a 333 euro con la decurtazione di 5 punti dalla patente in base all’articolo 172. Inoltre in caso di recidiva nell’arco di meno di due anni, si rischia in aggiunta la sospensione della patente da 15 giorni a 2 mesi. Ed è il conducente a rispondere in prima persona del mancato utilizzo del dispositivo antiabbandono se non è presente il responsabile della sorveglianza del minore, in questo caso sarà sanzionato anche quest’ultimo ma senza la decurtazione dei punti patente.

Ultima modifica: 22 Settembre 2021