Cosa succede se dimentico di fare il tagliando auto

1834 0
1834 0

All’improvviso vi viene in mente un dubbio atroce: ma ho fatto il tagliando in tempo? E cosa succede se me ne sono dimenticato?

Perché è importante fare il tagliando auto

Gli automobilisti più esperti sanno che saltare l’appuntamento con il tagliando non comporta sanzioni amministrative, a differenza della revisione, e questo è già un bel conforto. Ciò però non deve far trascurare l’importanza anche di questo controllo che, sia pure non obbligatorio, vi consente di tenere sempre monitorata l’efficienza del vostro veicolo e dunque avere risposte ottimali in termini di sicurezza ed efficienza del mezzo. 

Essere in regola con l’effettuazione del tagliando presso officine autorizzate della casa produttrice è richiesto dai costruttori per eseguire gratuitamente interventi di riparazione durante il periodo coperto dalla garanzia. 

È importante sapere a tal proposito che, a differenza di quanto avveniva in passato, oggi è possibile effettuare il tagliando auto valevole per la garanzia praticamente ovunque grazie a modifiche normative nazionali ed europee intervenute recentemente. Altri impongono tale requisito per erogare il servizio di pronto intervento con carroattrezzi

Anche sul piano economico, una vettura regolarmente tagliandata assicura al proprietario un migliore incasso in caso di vendita. Ecco dunque che fare il tagliando non è un optional. 

Cosa succede se non si fa il tagliando

Il Codice della strada non obbliga ad avere eseguito il tagliando nei tempi prestabiliti. In estrema sintesi, per semplificare: nessun agente di polizia controllerà mai se il tagliando è stato fatto, e non vi arriverà mai una “letterina” verde a casa per comunicarvi che vi è stata praticata una sanzione amministrativa. 

Dicevamo poc’anzi che essere in regola con l’autocontrollo di efficienza del veicolo non è un inutile orpello ma può riservarvi tanti vantaggi. Il più importante attiene alla sicurezza che evidentemente si giova di verifiche tecniche periodiche. 

Ma anche se la vogliamo guardare dal punto di vista del ritorno economico, avere un’auto tagliandata è un investimento perché un conto è intervenire su sistema di illuminazione, olio, filtri, pastiglie dei freni giocando d’anticipo, un altro è correre ai ripari a guasto verificatosi. Senza contare che sarebbe veramente un peccato non poter cedere un veicolo che volete cambiare perché il potenziale acquirente diffida della perfetta efficienza del mezzo. 

Il costo del tagliando varia a seconda del tipo di veicolo, della casa produttrice (in alcuni casi veri e propri salassi), del tempo trascorso dal precedente e delle condizioni d’uso della vettura. 

E veniamo infine alla classica domanda: ogni quanto tempo è opportuno fare il tagliando? Anche in questo caso, dipende da tipologia, marca e condizioni del veicolo. Abitualmente la scadenza arriva ogni 30mila chilometri, ma andando avanti negli anni, l’intervallo potrebbe ridursi. E poi va messo nel conto che dopo un tot di chilometri vanno effettuati interventi specifici come la sostituzione della cinghia di distribuzione.

Ultima modifica: 5 Novembre 2022