Cosa fare quando la pelle del manubrio è usurata

549 0
549 0

Amate alla follia la vostra motocicletta? E allora ogni più piccola componente merita la massima attenzione. Ci sono parti della moto che troppo spesso vengono trascurate e che invece potrebbero essere in condizioni perfette con un minimo di impegno. La vostra moto non è solo cavalli che rombano nel motore, gas aperto a manetta e pneumatici grippanti. C’è anche un’estetica da curare se si vuole avere un mezzo che si fa guardare anche da fermo. E dedicare un po’ di tempo alla vostra motocicletta la farà sentire bene. Non ci credete? Partiamo da un aspetto spesso trascurato. Cosa fare quando la pelle del manubrio è usurata? Scopritelo insieme a noi.

Tra sostituzione e prevenzione: i rimedi possibili

Le motociclette più apprezzate e stilose si caratterizzano per l’attenzione e la ricercatezza di alcuni elementi apparentemente secondari. Il manubrio ad esempio non è soltanto lo strumento che ci consente di guidare la moto. E’ anche la parte più avanzata, quella che si mostra prima quando si arriva. Togliere le mani dal manubrio e scoprire screpolature o vere e proprie lesioni è un peccato che rischia di macchiare l’immagine di un bellissimo mezzo.

Ma non è solo una questione di apparenza. Avere un manubrio in perfetta efficienza aiuta anche nella guida perché non si avvertono fastidiose sensazioni sotto le mani durante i lunghi viaggi. Avere guanti performanti non basta. Anzi, spesso sono proprio le coperture delle mani a provocare danneggiamenti delle coperture del manubrio. Per evitarli occorre dunque prestare attenzione a come si utilizzano le copri manopole.

Privilegiate guanti senza “tacchettini” di gomma che spesso vengono inseriti per fare più presa sul manubrio. Maggiore presa significa infatti anche più usura del manubrio. Scegliete quindi copri mani meno aggressivi con superficie liscia. La presa sarà comunque garantita se il materiale utilizzato sarà di buona qualità. Ma se il manubrio si trova ormai in condizioni irrecuperabili, non potrete che procedere alla sostituzione delle copri manopole.

Per farlo occorre seguire alcuni precisi passi. Il primo è rivolgersi a rivenditori autorizzati per l’acquisto di componenti compatibili con il modello della propria moto e che non siano dannosi per la pelle. La sostituzione può essere affidata a un meccanico o carrozziere di nostra fiducia, ma anche il fai da te non è proibitivo. Per rimuovere le vecchie manopole è possibile utilizzare dell’alcool etilico da lasciar agire per qualche ora. Servirà a rimuovere le incrostazioni e rimuovere le manopole con facilità. Si può utilizzare anche un coltello ma si tratta di un metodo più invasivo che può creare qualche conseguenza. Le nuove manopole in pelle vanno fatte scivolare sul manubrio con un movimento circolare usando un po’ di alcool etilico, fino a che non saranno bene inserite.

Ultima modifica: 13 luglio 2021