Consigli su come parcheggiare bene

1314 0
1314 0

Parcheggiare bene è tra le prove più difficili quando si sta prendendo la patente e, a volte, anche dopo. Capita, infatti, di dover svolgere diverse manovre prima di ottenere un buon risultato. Attraverso questa guida, ti forniamo alcuni consigli utili per parcheggiare correttamente.

Consigli su come posteggiare bene nei parcheggi ad S 

Il parcheggio ad S è considerato il più difficile da realizzare. La manovra consiste nel posizionare la macchina in modo parallelo al senso di marcia della strada. Solitamente si trova sul lato destro della carreggiata. Il nome deriva dalla traiettoria che compie il veicolo quando è in retromarcia.

Ma, vediamo, come è possibile svolgere correttamente questo parcheggio:

  • è necessario, come prima cosa, scegliere un posto abbastanza largo che permetta di svolgere le manovre nel modo più semplice possibile;
  • successivamente, bisogna mettere la freccia nella direzione in cui si vuole parcheggiare e si posiziona la vettura in modo parallelo all’auto che idealmente sarà parcheggiata di fronte alla propria;
  • il sedile posteriore della propria vettura deve essere posizionato in corrispondenza dei fari posteriori dell’auto affiancata;
  • si inserisce la retromarcia e si sterza il volante nella direzione del parcheggio. Si indietreggia fino ad essere abbastanza vicini alla macchina dietro la propria;
  • si gira, poi, il volante della direzione opposta alla precedente, portando la vettura in parallelo alla carreggiata.

Si aggiusta successivamente la macchina per poter permettere alle altre vetture di uscire. Infatti, la vettura non deve essere né troppo vicina a quella che precede né a quella che segue. Infine, si consiglia di controllare gli specchietti, in quanto nei parcheggi ad S è facile che se sono troppo sporgenti, possano essere urtati dalle altre macchine in corsa.

Parcheggiare ad L: alcuni consigli utili

parcheggi ad L sono considerati i più semplici da realizzare. Ma bisogna ugualmente fare attenzione ad alcuni passaggi. Questo tipo di parcheggio è chiamato ad L, in quanto la traiettoria che compie la vettura è propria quella della lettera dell’alfabeto.

Vediamo, quindi, in che modo è possibile parcheggiare a pettine:

  • una volta individuato il posto libero, si inserisce la freccia ed è opportuno allargarsi con la vettura nella direzione opposta a quella del parcheggio;
  • si sterza, successivamente, il volante nella direzione del posto auto e lentamente si entra;
  • bisogna fare attenzione agli specchietti, in quanto se il posto libero è troppo stretto si rischia di graffiare o danneggiare la propria auto;
  • infine, se la vettura non è dritta rispetto alle altre auto vicine, si consiglia di inserire la retromarcia e di aggiustare la direzione della propria auto.

Attraverso queste semplici manovre, quindi, è possibile ottenere un buon parcheggio. L’importante è sempre quello di verificare che il posto scelto sia abbastanza grande per la propria auto, in questo modo si risparmia tempo e manovre inutili.

Ultima modifica: 21 Aprile 2022