Come sostituire i fari a led

655 0
655 0

fari a led della vostra automobile non funzionano e l’officina è chiusa o non volete perdere troppo tempo in attesa che la riparazione termini? Nessun problema. Bastano pochi minuti, preceduti da qualche opportuno suggerimento, per risolvere la questione agevolmente, o quasi.

Fari a led: cosa serve per sostituirli

Dal punto di vista dell’attrezzatura non occorre granché. Due cacciaviti, uno con punta a taglio e uno a croce, e ovviamente una lampadina nuova: questo tutto ciò che occorre per sostituire i fari a led dell’auto. Un’operazione che va effettuata evidentemente a motore spento e con il veicolo ben ancorato con il freno di stazionamento.

Non è, invece, necessario disconnettere la batteria, in quanto adeguatamente isolata dai corpi illuminanti. Va poi detto che è opportuno valutare la possibilità di cambiare le lampadine di ambo i lati anche se a “fulminarsi” è stata una sola. Ciò perché spesso l’esaurimento di una precede di poco quello dell’altra. Caso diverso, invece, se siamo di fronte a difetti di fabbricazione o inconvenienti localizzati.

Sostituzione fari a led: la procedura da seguire

Veniamo al merito della sostituzione dei fari a led. Alzato e fissato il cofano con l’apposita staffa, si dovrà estrarre la scatola protettiva posta alle spalle del gruppo ottico, all’interno del vano motore. Per quanto attiene la scatola sul lato sinistro del cofano, si dovrà prima rimuovere il coperchio a protezione della batteria, altrimenti risulterà impossibile inserire le mani nell’incavo.

Fatto questo, si dovrà staccare il cavo dell’alimentazione, procedendo poi a far scattare il gancio che tiene salda la lampadina. Questa dovrà essere estratta con cautela, facendo attenzione a non romperla facendo troppa pressione con le dita. Una volta afferrata saldamente si dovrà farla girare lentamente, fino a che non si sarà del tutto liberata dalla sede.

Via quindi alla sostituzione vera e propria. Fissare i fari a led nuovi facendo attenzione ad afferrarli solo dalla parte posteriore per non danneggiare il bulbo. Provare il funzionamento delle lampadine e, se regolare, si potrà procedere a incastrare nuovamente le coperture rimosse inizialmente. Importante poi effettuare una corretta regolazione.

Occorre pulire al meglio i fanali utilizzando uno straccio e un detergente adatto. Si posiziona poi la vettura con i fari puntati contro una parete, così che sia più facile regolare il fascio di luce proiettato dai fari. Se si osserva bene il vetro di protezione dei fari ci si accorgerà della presenza di una tacca, segnata proprio per indicare il centro del fanale. Fatto questo si dovrà apporre sul muro un segno in corrispondenza del centro dei fari, facendo poi arretrare l’auto di circa 6-7 metri.

A questo punto si dovrà aprire il cofano, andando a svitare con un cacciavite la vite posta nei pressi della calotta dei fari. L’altezza dei fari a led sarà regolabile grazie a questa vite, che si dovrà far girare fino a quando il fascio di luce non colpirà il muro circa 10 centimetri al di sotto del segno apposto.

Ultima modifica: 17 gennaio 2022