Come rinnovare il telepass

7579 0
7579 0

Bentornata estate, finalmente…e bentornate vacanze, soprattutto! Con la bella stagione è arrivato anche il momento di organizzare un bel viaggio infatti. E se di questi tempi, tra gli alti e i bassi della crisi, siamo costretti un po’ tutti (o quasi) ad avere un occhio di riguardo in più per il nostro portafogli, si può sempre puntare sulla soluzione low cost della partenza in auto. In quel caso, però, bisogna proprio rinnovare il telepass prima di partire.

Per chi ancora non lo sapesse, il telepass è un piccolo dispositivo elettronico che si installa facilmente sul proprio veicolo e che permette di pagare il pedaggio autostradale per via telematica, senza doversi fermare a farlo manualmente: una bella comodità, non è vero?

In pratica la macchina fornita di telepass viene riconosciuta da un impianto ottico del casello, che attiva il sollevamento della sbarra; quindi il sistema registra il passaggio per poi elaborare i dati ed emettere l’estratto conto dell’avvenuto pagamento, che viene addebitato in automatico sul conto corrente.

La gestione del servizio può avvenire interamente online: per diventare clienti basta andare sul sito dell’azienda (Telepass S.p.a.) e dopo aver inserito tutti i dati necessari richiedere il dispositivo, che verrà consegnato direttamente a domicilio. Dalla propria area riservata sul sito sarà poi possibile rinnovare il contratto, rescinderlo (in quel caso, però, sarà necessario restituire il dispositivo, che viene noleggiato, non acquistato) oppure cambiarlo, ad esempio per richiedere nuovi servizi.

Per chi deve rinnovare il telepass, infatti, da quest’anno ci sono molte novità e opzioni inedite. La più importante riguarda sicuramente il nuovo Telepass europeo, che estende i servizi di cui si gode in Italia anche in Francia, Spagna e Portogallo. Chi disponga di Telepass europeo, quindi, potrà continuare a circolare liberamente anche lungo le autostrade di questi Paesi, oltre che sostare senza costi aggiuntivi nei parcheggi convenzionati di città come Barcellona, Madrid, Parigi e Lisbona.

Accedere al nuovo servizio è semplice: per chi è già cliente è sufficiente richiederne l’attivazione in aggiunta al proprio contratto recandosi presso uno dei Punto Blu della Telepass. I nuovi clienti, invece, dovranno prima sottoscrivere un contratto Telepass Family (la soluzione più indicata per i privati).

L’attivazione costa solo 6,00 euro, mentre è previsto un pagamento addizionale di 2,40 euro per ogni Paese attraversato, ma soltanto nei mesi in cui si varcano i confini italiani (Spagna e Portogallo valgono come unico Paese).

Ultima modifica: 6 Agosto 2018