Come proteggere l’auto dalla salsedine

984 0
984 0

Si avvicina il periodo estivo e con esso anche le vacanze e le ferie al mare.

In queste occasioni, lasciare la macchina sotto il sole cocente potrebbe risultare dannoso per l’auto stessa e sicuramente nessun automobilista attento vorrebbe che ciò si verificasse. Altri danni alla carrozzeria ed ai cristalli dell’auto potrebbero essere provocati dalla salsedine marina. Vediamo allora di seguito alcuni importanti e preziosi suggerimenti per impedire il danneggiamento dell’auto a causa di sole e salsedine.

Il sole

La prima raccomandazione è quella di non lasciare mai oggetti dentro l’abitacolo dell’auto che è rimasta parcheggiata sotto il sole, specialmente se sono pericolosi. Sarà importante proteggere l’auto dal sole, dalla salsedine e dalla sabbia, perché possono danneggiare vernice e carrozzeria, nonché i cristalli. I raggi solari infatti rovinano le superfici vetrate mentre la salsedine e la sabbia causano ruggine. Con le pellicole oscuranti però si riesce a filtrare il 99% dei raggi solari, a tal fine è necessario munirsi di un telo parasole riflettente, che protegge l’auto dal sole e mantiene anche la temperatura più bassa all’interno.

Cosa fondamentale e che forse non tutti sanno, è che dopo una lunga esposizione al sole, soprattutto se ci sono delle piccole crepe, è bene non accendere l’aria condizionata con il flusso diretto sul vetro del parabrezza, per evitarne la rottura. È fondamentale quindi parcheggiare all’ombra, ove possibile. Se si lascia l’auto sotto un albero e si vuole evitare di trovare la carrozzeria ricoperta di resina, meglio munirsi di panni e prodotti specifici.

Come proteggere l’auto dalla salsedine

Innanzitutto, è necessario capire meglio cosa sia la salsedine, comunemente infatti usiamo questo termine senza sapere esattamente di cosa si tratti. La salsedine è la presenza di sali solubili in un qualsiasi sostanza o materia, ma questa presenza deve essere in quantità tali da produrre effetti considerevoli come, ad esempio, l’aumento del potenziale osmotico. Nell’uso comune e per tutti, la salsedine non è altro che il caratteristico odore prodotto dall’aerosol marino, ovvero dalle esalazioni dell’acqua marina.

Quando si è in vacanza al mare sicuramente ogni mattina si è abituati a cercare il parcheggio più vicino alla spiaggia, perché rappresenta una grande comodità. Purtroppo però la salsedine tende a depositarsi sulla carrozzeria rischiando di farla arrugginire. Si consiglia quindi di coprire l’auto con un telo durante l’intera sosta. In alternativa, si può anche passare la cera protettiva preventivamente.

Una volta che la salsedine si deposita bisogna lavare la macchina molto bene, e bisogna fare attenzione che il sale venga eliminato in maniera certa e definitiva. Come se non bastassero i danni alla carrozzeria, infatti, la sabbia può anche graffiare gli interni della vettura quindi è meglio rimuovere i tappetini dopo ogni giornata di mare e alla fine della vacanza ripulire per bene tutti gli spazi. La salsedine del mare e la sabbia possono ossidare e graffiare diverse componenti dell’auto, per cui è necessario lavare regolarmente il veicolo nei giorni di mare per evitare danni a vetri, carrozzeria e tappezzeria.

Detersione contro la salsedine

Per le considerazioni sopra svolte e per i vari danni cagionati dalla salsedine alle auto, il lavaggio dell’auto e delle sue componenti, quando si soggiorna in un posto di mare, deve avvenire in maniera regolare possibilmente a giorni alterni, ma comunque almeno una volta a settimana e deve riguardare la superficie dei cristalli, la carrozzeria e la tappezzeria. È necessario ed importante poi mantenere l’auto pulita (soprattutto nella parte dei vetri e del parabrezza) per garantire una buona visibilità e non pregiudicare la sicurezza stradale, specialmente durante la stagione estiva, in cui gli spostamenti sono più frequenti per raggiungere le mete di villeggiatura.

Sotto questo aspetto, si consiglia in primo luogo di compiere la pulizia interna del veicolo, scuotendo e aspirando i tappetini e utilizzando, inoltre, le macchine lava tappeti per prevenire la comparsa di germi e batteri nell’auto. In quest’ottica, si raccomanda di aspirare tutto l’interno del veicolo utilizzando soffiatori per estrarre ogni granello di sabbia dagli angoli più reconditi dell’auto. Nel caso in cui la tappezzeria avesse macchie di salsedine, si raccomanda l’uso di schiume secche che penetrano tra i fili del tessuto facendo emergere lo sporco in superficie. Questi prodotti contengono una protezione antistatica per le superfici, rendendo più durevole la pulizia.

Nel caso delle tappezzerie tessili, la schiuma secca pulente, va applicata direttamente sulla tappezzeria e poi bisogna strofinare con l’aiuto di una spazzola pulita per far sì che si formi un’abbondante schiuma. Dopo questa prima fase, si risciacquerà con un panno o una spugna inumiditi. Per le tappezzerie in cuoio naturale o sintetico, si potrà spruzzare il prodotto sulla superficie da trattare e poi si passerà energicamente un panno secco finché il materiale non raggiungerà la brillantezza desiderata.

Pulizia esterna contro la salsedine

Per una corretta pulizia esterna dell’auto che presenta resti di salsedine e sabbia, sono consigliati programmi di prelavaggio con acqua a pressione per non graffiare la carrozzeria e poter eliminare tutto lo sporco e ogni residuo salmastro. Nei servizi di autolavaggio, sono raccomandabili i programmi di lavaggio completi con acqua osmotizzata nel risciacquo finale, poiché è priva di particelle e permette una rifinitura perfetta dopo il risciacquo, senza aloni.

È fondamentale dedicare poi un’attenzione particolare alla pulizia di sotto scocca, passa ruota, pneumatici e cerchioni poiché in questi punti si accumulano con frequenza salsedine e granelli di sabbia che racchiudono residui di sale e possono quindi ossidare le parti metalliche del veicolo. L’uso delle spazzole lava ruote dei portali di lavaggio, faciliterà la pulizia dei cerchioni con un risultato perfetto. Per l’estate, si raccomandano anche i programmi di lavaggio con shampoo rimuovi insetti e l’uso di cere per proteggere il veicolo e mantenerlo pulito più a lungo, con protezione dai raggi UV.

Ulteriori raccomandazioni

Per minimizzare l’impatto della sabbia e della salsedine sul veicolo è meglio parcheggiare di spalle al mare, usare teli copriauto, copri sedili e tappetini di ricambio. Nella stagione estiva, poi, è importante il controllo della pressione degli pneumatici con misuratori come il manometro e verificatori, tutto questo secondo le raccomandazioni del fabbricante e il carico del veicolo.

Ultima modifica: 10 maggio 2021