Come prepararsi per un viaggio in camper

712 0
712 0

Chi viaggia in camper è amante della libertà perché predilige gli spostamenti in autonomia per raggiungere le mete che desidera visitare. Ecco come prepararsi per un viaggio in camper.

All’avventura

I camperisti hanno un’ampia scelta: possono andare all’estero (anche imbarcando il camper per i tratti di mare) oppure in Italia, approfittare di qualsiasi stagione, dirigersi verso città, mare o montagna. C’è chi viaggia senza una meta precisa e chi sente la necessità di fissare un itinerario riuscendo ad organizzarsi nei più disparati aspetti del soggiorno.

È preferibile comunque scegliere sempre una meta e un itinerario, per preparare l’abbigliamento giusto e avere i documenti in ordine. Sarà importate anche conoscere le strade che porteranno a destinazione: oltre ad utilizzare il navigatore satellitare, sarà quindi necessario munirsi di una carta geografica con una mappa, strumento che consentirà di sapere sempre dove si è diretti.

Come fare i bagagli

Gli spazi disponibili su un camper sono ristretti e in genere condivisi fra più persone con l’ingombro anche di varie attrezzature ed optional.Se ci si appresta a viaggiare in camper, quindi, bisognerà eliminare le cose superflue e portare solo indumenti indispensabili, comodi, che non si stropiccino eccessivamente, che si possano lavare facilmente, ovunque ci si trovi e che permettano di coprirsi e scoprirsi a seconda delle condizioni climatiche.

Si deve preferire quindi l’abbigliamento tecnico, senza dimenticare di mettere in valigia almeno un capo più elegante: così non ci si troverà impreparati per una cena in ristorante o per una serata a teatro.

Manutenzione del camper

Oltre agli aspetti sopra visti, bisognerà occuparsi del veicolo e quindi prima di partire sarà necessario fare un tagliando al camper, magari presso la propria officina di fiducia. Sarà indispensabile controllare i pneumatici (se sono integri, se hanno la giusta pressione, se sono adatti all’itinerario che si vuole intraprendere), per passare poi alla revisione dei freni e al controllo dei livelli dei liquidi.

Almeno due settimane prima di partire, è bene controllare tutti i documenti necessari al viaggio. Ci si dovrà accertare che la patente di guida sia valida, che tutti i viaggiatori abbiano una carta di identità o un passaporto non scaduto (a maggior ragione se si è diretti all’estero) e che i documenti del veicolo siano in ordine.  Per quanto riguarda l’assicurazione bisognerà controllare se è in corso e capire se si devono fare delle estensioni di garanzia (per esempio per alcuni Paesi extra UE).

Ultima modifica: 9 aprile 2021