Come lucidare la moto

264 0
264 0

È molto importante lucidare la moto: una pulizia frequente è efficace sia per il piacere di vederla sempre come nuova, sia per prolungarne la durata. Si pensi solo a quanto possa favorire la corrosione il sale cosparso sulle strade in inverno, oppure a quanto sia più facile provocare graffi sulle parti lucide della moto strisciando anche solo con i propri indumenti sulle superfici coperte dal fango.

Allo stesso tempo, è necessario seguire alcune accortezze per evitare di ottenere il risultato opposto dovuto ad inesperienza. Per prima cosa, quando si decide di lucidare la moto, è bene lasciare raffreddare tutte le parti meccaniche sottoposte ad alte temperature come il motore, gli scarichi, i freni e quant’altro. Quanto al resto, è possibile utilizzare dell’acqua con un tubo da giardino in ragione di pompe ad alta pressione che possono provocare infiltrazioni in parti molto delicate della moto.

Il prodotto fa la differenza

Si consiglia di utilizzare saponi neutri e panni morbidi per le carene e tutte le parti in plastica, le più delicate sono ovviamente quelle trasparenti del parabrezza. In commercio esiste una vasta gamma di prodotti specifici per le parti in plastica e le parti cromate. Il motore è una componente a vista di molti modelli di moto, la sua pulizia rappresenta un vantaggio estetico, ma anche tecnico poiché potrebbe aiutare a individuare più facilmente eventuali problemi di perdite d’olio o altro, l’utilizzo di una spazzola morbida o uno spazzolino per le parti più difficilmente raggiungibili aiuteranno ad eliminare lo sporco evitando di insistere troppo con l’acqua ad alta pressione. Un’altra accortezza: evitare di dirigere il getto d’acqua nello scarico, il rischio è che non si avvii più il motore oppure i ristagni d’acqua potrebbero favorirne la corrosione.

Occhio ai particolari

Anche l’acqua sotto la sella può causare danni perché spesso è il luogo dove è alloggiata la batteria o i porta documenti. Dopo avere risciacquato accuratamente la moto si può passare all’importantissimo aspetto dell’asciugatura, che può avvenire grazie a una vasta gamma di panni specifici e, se si è dotati, anche con l’ausilio di un compressore ad aria compressa per l’eliminazione dei depositi di acqua anche negli interstizi più profondi. Ora siamo pronti per la lucidatura che ci consentirà di raggiungere il risultato perfetto, la sua è una funzione sia estetica sia protettiva.

Alcuni micrograffi possono essere fatti sparire con paste leggermente abrasive. Le parti cromate e quelle in plastica hanno ovviamente esigenze diverse, è sempre bene scegliere i prodotti specifici del vostro rivenditore di fiducia. Con questo abbiamo finito? No! L’ultimo passaggio da non dimenticare è quello di lubrificare la catena, il cavalletto e tutte le giunzioni.

Ultima modifica: 27 maggio 2021