Come guidare in sicurezza

1097 0
1097 0

Guidare in sicurezza significa assumere la consapevolezza dell’importanza di adottare un comportamento adeguato in base al contesto. Rispettare le regole alla guida è fondamentale sia per se stessi che per gli altri guidatori: per questo motivo bisogna conoscere le giuste condotte da adottare mentre si è al volante. Vediamo, in seguito, dei consigli da tenere sempre a mente.

La postura corretta per guidare in sicurezza

Una corretta posizione di guida è fondamentale per guidare in sicurezza e garantire il controllo della vettura in qualsiasi situazione. Prima di mettersi al volante bisogna verificare che il posto guida possa garantire delle ottime condizioni di sicurezza e di comfort. Innanzitutto, il poggiatesta deve essere posizionato correttamente, perché, in caso contrario, potrebbe causare danni fisici dopo un tamponamento, ad esempio. Il suo punto più alto deve trovarsi al di sopra del capo, mentre la distanza tra il poggiatesta e la nuca non deve superare i 5-8 cm.

Gli specchietti retrovisori, invece, vanno regolati in modo da ottenere la giusta visibilità e poter controllare la circolazione degli altri veicoli. Per posizionare correttamente gli specchietti laterali occorre porre l’orizzonte a metà di questi, riuscendo a vedere una parte della fiancata dell’auto.

Quando si è alla guida le spalle vanno appoggiate allo schienale e le braccia non devono essere mai completamente distese. Le mani devono afferrare il volante a ore 12 e, quando si è in movimento, la posizione corretta è quella delle ore 9.15. Inoltre, la mano deve impugnare bene il volante, per essere pronta ad ogni situazione.

Lo schienale deve essere inclinato di 25° rispetto alla verticale e, per quanto riguarda la corretta posizione dei piedi, il piede destro va appoggiato con il calcagno sul pianale, mentre il piede sinistro viene usato solo per cambiare marcia. Occorre ricordare che, in caso di cambio automatico, il piede sinistro non deve eseguire nessun movimento e resta sul poggiapiedi.

Come guidare in sicurezza in caso di maltempo

Quando si è alla guida bisogna essere sempre preparati a dover fronteggiare situazioni di maltempo. Ad esempio, in caso di neve, l’aderenza alla strada diminuisce, quindi bisogna percorrere le discese in seconda marcia e sterzare in maniera graduale. Occorre sottolineare che il Codice della Strada pone l’obbligo di tenere le catene in auto o di dotarsi di pneumatici invernali.

Durante la guida potrebbe verificarsi un fenomeno chiamato Aquaplaning, ovvero una situazione in cui il veicolo galleggia su uno strato di acqua: in questo caso occorre impugnare fermamente il volante e guidare lentamente.

Qualsiasi sia la condizione meteo in cui ci si imbatte (neve, pioggia, ghiaccio) bisogna sempre prestare molta attenzione a ciò che c’è intorno, guidare piano e mantenere la corretta distanza dal guidatore che si trova davanti: infatti, in caso di terreno scivoloso, lo spazio di frenata aumenta e, quindi, anche la distanza deve aumentare.

Consigli per una guida sicura

Guidare troppo piano in autostrada può provocare degli incidenti, quindi, se il traffico è scorrevole, è meglio mantenere un’andatura sostenuta, altrimenti si può essere d’intralcio per gli altri guidatori. Chi viaggia in un’autostrade con tre corsie deve ricordare che la corsia di destra è riservata proprio a chi guida più lentamente e, quindi, bisogna occuparla nel caso in cui si voglia andare piano.

In caso di sovrasterzo, mentre si è alla guida, si deve evitare di frenare, altrimenti si potrebbe perdere aderenza e sbandare. Invece, nel caso del sovrasterzo di potenza, generato da un’eccessiva accelerazione su un’auto a trazione posteriore, bisogna rilasciare l’acceleratore. Infine, occorre sottolineare che, per guidare in sicurezza, bisogna prestare attenzione a tutto ciò che ci circonda e rimanere concentrati sulla strada.

Ultima modifica: 11 febbraio 2022