Come funziona tutor in autostrada e quanto sono salate le multe

1933 0
1933 0

 

Il Safety Tutor, o semplicemente Tutor, è un particolare tipo di autovelox che, oltre a registrare la velocità istantanea di un’auto, è in grado di calcolarne la velocità media.

In virtù di questa specifica metodologia di rilevamento, il Tutor in autostrada è particolarmente indicato perché molto utile sui lunghi rettilinei, come appunto l’autostrada o la superstrada.

Come funziona

Il sistema Tutor in autostrada funziona grazie a due stazioni di rilevamento, collocate ai due estremi del tratto di strada che si vuole monitorare, generalmente lungo circa 20 chilometri.

La telecamera della prima stazione registra la data e l’ora del passaggio e scatta una foto alla targa di ogni veicolo; mentre la seconda telecamera effettua gli stessi rilevamenti nella stazione di uscita.

Successivamente, un sistema centrale elabora i dati raccolti dalle due postazioni e calcola la velocità media tenuta in quel tratto di strada da ogni veicolo.

Gli automobilisti vengono avvisati della presenza dei Tutor da un’apposita segnaletica. Ma rallentare in prossimità delle telecamere è inutile, proprio perché il sistema non si limita a funzionare come un autovelox, ma registra una velocità media su un tratto di strada più ampio.

Le sanzioni

Il Tutor in autostrada tiene in memoria solo i dati relativi alle auto che superano i limiti di velocità previsti.

Grazie al collegamento con il database della Motorizzazione, la Polizia Stradale è in grado di risalire ai dati del proprietario del veicolo, cui accerterà la trasgressione e notificherà la sanzione.

Le multe per eccesso di velocità sono quelle disciplinate dall’articolo 142 del Codice della Strada.

Si parte dunque dai 41 ai 168 euro di multa se il limite di velocità viene superato sino ad un massimo di 10 km/h (senza decurtazione di punti dalla patente), passando ai 169-674 euro per il superamento del limite dai 10 ai 40 km/h (con decurtazione di 3 punti), e ai 527-2.108 euro per il superamento del limite dai 40 ai 60 km/h (con decurtazione di 6 punti); per arrivare sino agli 821-3.287 euro se il limite di velocità viene superato di oltre 60 km/h. In quest’ultimo caso, sono previste anche la sospensione della patente di guida per un periodo che può andare dai sei ai dodici mesi e la decurtazione di 10 punti.

Condizioni particolari

Il limite di velocità in autostrada è fissato a 130 km/h. Questo limite scende a 90-110 km/h in condizioni particolari, come ad esempio in caso di pioggia.

Il sistema Tutor è in grado di registrare e applicare immediatamente le variazioni del limite di velocità.

Inoltre, i Tutor sono attivi sull’intera carreggiata, compresa dunque la corsia di emergenza. Le telecamere registrano, in prossimità delle stazioni di rilevamento, il passaggio delle auto che utilizzano impropriamente la corsia di emergenza, applicando le sanzioni previste per questa grave violazione.

Va poi ricordato che le infrazioni commesse di notte, dalle 22 alle 07, prevedono l’aumento della sanzione di un terzo e che le sanzioni sono più aspre per i neopatentati (in questo caso, la multa minima parte da 160 euro).

 

Ultima modifica: 29 marzo 2017