Cofano: cosa sapere per l’esame pratico di guida

169288 0
169288 0

Bisogna conoscere bene i componenti dell’auto che si guiderà. Hanno tante funzioni e possono danneggiarsi in diverse maniere per tante ragioni.

Per questo motivo, tutto ciò che è presente all’interno del cofano, occupa ampio spazio all’interno dell’esame per prendere la patente B.

Al candidato, in genere, viene chiesto, come domanda iniziale, quali controlli bisogna effettuare, prima di qualsiasi partenza. Siccome tra questi elementi c’è da verificare l’olio del motore, la presenza del liquido dei tergicristalli, il liquido dei freni e il liquido refrigerante è facile che vi venga chiesto dove si trovino e magari di mostrarglieli all’istruttore.

Le componenti appena citate infatti si trovano tutte nel cofano, nei pressi del motore.

Dentro il cofano

Nello specifico potrebbe esservi chiesto cosa sia il liquido refrigerante e dove si trova. In questo caso si ricorda che la sua funzione principale è quello di evitare che la temperatura del motore si alzi troppo. Al suo interno troviamo una miscela di acqua e antigelo, in passato c’era solo acqua distillata.

Questo liquido è contenuto nella vaschetta d’espansione, posta appunto al di sotto del cofano. Sulla vaschetta è presente un indicatore per il livello minimo ed uno per il massimo.

Un altro componente spesso soggetto di domande è il radiatore, anche questi posto all’interno del cofano. Egli opera in due maniere. Da un lato raffredda il liquido refrigerante e dall’altra radia il calore prodotto dal motore.

Verrà inoltre chiesto come fare per controllare l’olio del motore. Innanzitutto questo va spento. Quindi, una volta estratta l’astina, la si pulisce perbene. Fatto ciò va reinserita e tolta nell’immediato. In questa maniera è possibile controllare il livello del lubrificante che deve essere sempre compreso fra due tacche.

Se il livello è troppo basso bisogna recarsi alla stazione di servizio più vicina oppure direttamente in officina. Altro elemento spesso oggetto d’esame è la batteria. Si tratta di una struttura a 12V. La sua funzione è di accumulare la corrente. Viene realizzata in piastre di piombo, acido solforico e acqua distillata.

La batteria si basa su due poli, uno positivo e l’altro negativo.

Queste sono le domande più frequenti ma tante altre sono le componenti da dover conoscere.

Anche il livello dell’olio dei freni va controllato. Si trova nell’apposita vaschetta, la quale è segnata da due asticelle, una per il valore minimo ed una per il massimo. Anche in questo caso l’olio deve rimanere in questo limite.

Infine c’ è il serbatoio contenente l’acqua per il lavavetri che di tanto in tanto va ricaricato e il vaso di espansione del liquido di raffreddamento.

Ultima modifica: 20 marzo 2017