Cofano auto attivo: cos’è e come funziona

22368 0
22368 0

Nel mondo dell’automobilismo di recente si è posto un problema, prima troppo ignorato. Nel caso spiacevole di una collisione col tempo sono state concepite tante soluzioni per ridurre i rischi relativi al guidatore e agli eventuali passeggeri. Tuttavia non sempre lo scontro che si va a creare, avviene tra due vetture. In diverse occasioni, ad essere coinvolto è un pedone.

Ridurre i rischi al pedone

In quel caso, attualmente, non esiste alcun sistema per poter proteggere il povero malcapitato. In questo periodo, quindi, qualcosa si sta muovendo. Infatti è nato il cofano auto attivo. I sensori anteriori sono preposti a rivelare una collisione. Quando ciò accade, nell’immediato, il cofano si alza. In questa maniera viene assorbita buona parte dell’impatto.

Le conseguenze dell’incidente sono limitate proprio dal fatto che si va a creare una zona di deformazione maggiore. L’energia dell’urto viene assorbita in maniera tale che le lesioni a carico del pedone sono limitate.

Il cofano auto attivo è formato da molle precariate, costituite con materiale duro e in maniera robusta, che consente loro di reggere il peso del cofano, una volta che si è staccato dai suoi componenti interni, e quello della persona investita. Abbiamo quindi un dispositivo che consente di bloccare le cerniere ed infine i sensori di crash, installati nella parte bassa della vettura, i quali consentono in alcuni microsecondi, di avviare tutto il sistema.

In questo brevissimo lasso di tempo accade infatti che queste spie mandano degli impulsi, con cui comunicano alla centralina elettronica di comando che è avvenuto un impatto. Di lì a breve, la centralina, fa in modo che vengano sbloccate le possenti cerniere che a loro volta permettono al cofano motore di alzarsi. Le molle infatti spingono verso il lato posteriore del cofano, fin quando questi raggiunge la posizione adeguata.

Il cofano, una volta avvenuto lo scontro, può essere riportato alla posizione originaria ma ciò può accadere solo manualmente. Per questo motivo, bisogna recarsi in concessionaria e fare in modo che tutto torni come prima.

L’impatto però non è limitato solo dalla creazione di una zona più ampia di deformazione. Infatti vi è un altro step. Quando il cofano si alza, fuoriesce anche un cuscino gonfiabile, grazie al quale è possibile ridurre ulteriormente la forza dello scontro con la vettura.

Questo sistema è stato lanciato, in anteprima mondiale, dalla Volvo. Infatti è stato installato sulla nuova V40.

Si ricorda inoltre che il punteggio EuroNCAP è influenzato anche dalla sicurezza del pedone. Per questa ragione, questo sistema, permette alle vetture su cui è stato installato, di riceverne uno maggiore.

Ultima modifica: 20 Marzo 2017