Circuito Monza: parcheggi e hotel vicino l’autodromo

4157 0
4157 0

Chi si reca al circuito Monza e viene da fuori cerca un alloggio e dei ristoranti dove stare bene: ma prima bisogna arrivarci, ed è possibile anche in auto.

Come arrivare in macchina?

L’autodromo più famoso d’Italia e più veloce del mondo (sono stati toccati oltre i 330 chilometri orari) si trova all’interno di un parco che in passato fu dedicato ai Partigiani. Nel 1922 si decise di costruire proprio lì un autodromo. Erano gli anni dello sviluppo industriale e le prime case automobilistiche già si contendevano il ruolo di leader della produzione delle auto più potenti e veloci: farle gareggiare tra loro diventò fin da subito un evento imperdibile e anche la gioia dei proprietari di auto che aumentavano di anno in anno. Il circuito di Monza ha conosciuto nell’arco di quasi un secolo dalla sua costruzione molte modifiche strutturali e importanti miglioramenti e con essi anche il suo contesto esterno ha contemporaneamente sviluppato i collegamenti e le attività ricettive. Oggi si arriva all’autodromo di Monza da qualsiasi direttrice stradale e autostradale, considerato che la meta di riferimento è la città di Milano, come nel seguente elenco:

  • da nord partono le autostrade A4 Torino-Trieste, A7 Milano-Genova, A8 Milano-Varese (Milano-Laghi);
  • dal centro e dal sud le autostrade A1 Milano-Napoli, A14 Bologna-Taranto che si congiunge con la A1;
  • l’area è raggiungibile da varie strade extraurbane, tra cui la SS36;
  • l’area urbana dispone di strade, come la direttrice Viale Monza-Viale Gramsci-Via Gerolamo Borgazzi che unisce Milano a Monza.

Durante le gare l‘area dell’autodromo viene chiusa al traffico proprio per evitare congestionamenti e per questo vengono messi a disposizione parcheggi, navette e linee speciali di treni e autobus. Al suo interno possono parcheggiare solo i visitatori muniti di biglietto completo (periodo totale della manifestazione, come la 3 giorni del GP d’Italia della Formula 1), ma entro il giorno precedente all’inizio della gara, ossia il giovedì precedente il week end in cui si svolge l’evento. L’accesso è aperto, invece, per portatori di disabilità muniti di pass e loro accompagnatori.

Per quanto riguarda i parcheggi di chi si avvicina in auto, c’è il sito Monza Mobilità e l’app Moovit, che definiscono ogni anno e per ogni manifestazione, la disponibilità di aree di sosta fuori dell’autodromo e suddivise in quadranti, a seconda della provenienza degli automobilisti.

Quest’anno – 2017 – per le gare di settembre i parcheggi allestiti dal Comune di Monza sono stati 4: Porta Monza, park Ospedale, park porta Vedano e park Martiri delle Foibe. I costi variano dai 20 euro fino a 50 euro al giorno per chi sceglie i parcheggi più vicini all’autodromo. Da ciascuno di essi partono delle navette il cui prezzo giornaliero, comprensivo del parcheggio, oscilla dai 5 ai 10 euro: anche in questo caso una corretta programmazione ha diviso le linee di percorrenza per ciascuna direttrice, quindi il visitatore può scegliere tra la Linea Nera, Rossa o Blu.

Infine, ci sono anche i treni che portano ai punti di collegamento più vicini all’autodromo (navette o parcheggi), e anche in questo caso Trenitalia mette a disposizione tratte speciali e a prezzi vantaggiosi per il periodo dell’evento. Ad esempio, viene istituito il biglietto A/R Trenord Day Pass del costo giornaliero di 13 euro, mentre aumenta l’afflusso di treni per alcune tratte relative a collegamenti con città limitrofe e non. Il biglietto giornaliero treno e navetta è di soli 8 euro. Quello diretto da Milano di soli 4 euro.

Non mancano anche le modifiche della viabilità con deviazioni di percorsi stradali interni ed esterni alla città di Monza, deviazioni di linee di autobus, chiusure di intere tratte urbane.

Per la sicurezza infine sono previsti divieti di campeggio, utilizzo di camper, vendita di bibite in vetro, predisposizione di varchi di controllo del passaggio di visitatori muniti di regolare biglietto, permessi per venditori ambulanti e altro.

Dove alloggiare?

Tutto l’hinterland milanese, che comprende la stessa città di Monza, offre una quantità smisurata di alloggi sia per il turismo convenzionale che per quello sportivo automobilistico. La città di Milano, ad esempio, ha una distanza di soli 18 chilometri da Monza e per questo si presta ad ospitare buona parte di coloro che passano per l’autodromo, soprattutto nei periodi di “pienone” quando la città di Monza esaurisce quasi tutti gli alloggi il cui prezzo è più contenuto. Gli alloggi sono veramente numerosi: la disponibilità offerta da uno dei maggiori operatori online di prenotazione alberghiera, Booking.com, per il periodo di novembre, ad esempio, quando si corre il Monza Rally Show, è di ben 791 strutture ricettive, con una distanza contenuta entro i 20 chilometri dall’autodromo e con prezzi adeguati ai servizi e alla durata del soggiorno. Tali strutture sono prevalentemente appartamenti, hotel, bed and breakfast, affittacamere, e perfino alloggi più pratici, come ostelli, case di campagna, agriturismi.

Dove mangiare?

La scelta anche in questo caso è vastissima, si tratta solo di definire il livello di spesa e di servizio che si vuole. Per quanto riguarda i ristoranti, i primi 20 nella prossimità dell’autodromo sono ad una distanza massima di 1,5 chilometri e variano per qualità e costi. Non mancano comunque osterie, pizzerie e luoghi “street food” dove consumare un pasto più veloce ed economico. Non mancano anche le occasioni in cui le persone si portano la cosiddetta “merenda al sacco”, soprattutto per chi non vuole muoversi dalla sua postazione di spettatore nel circuito. L’autodromo si trova all’interno di un parco e per vi sono anche alcuni bar e chioschi al suo interno che mettono a disposizione sedie e tavolini all’aria aperta, un pranzo leggero a base di panini o insalatone, gelati e dolci vari.

Vi è, inoltre, un parco giochi per bambini attrezzato con scivoli e costruzioni per arrampicarsi, comode sdraio per gli adulti per una rilassante sosta al sole.

Per chi, soprattutto la sera, vuole un ambiente più raccolto e divertente, ci sono anche delle birrerie ad appena 2 chilometri dall’autodromo o dei veri e propri “lounge site” dove ascoltare musica e consumare vino e piatti gustosi, anche vegetariani.

Per conoscere i luoghi in cui poter andare a mangiare, impostando criteri di scelta personali (distanza, tipologia e categoria di ristorazione), è possibile affidarsi ad alcuni siti, come Tripadvisor, Tuttocittà, la stessa app Moovit, che ci fornisce informazioni anche circa i trasporti, il Turismo Monza e altre fonti della rete più o meno conosciute.  

Ultima modifica: 22 Settembre 2017