Auto e gravidanza: come comportarsi

276 0
276 0

Fra le molte preoccupazioni che affliggono una donna in gravidanza, vi è anche la questione legata alla guida. Spesso, infatti, quando una donna è in dolce attesa può sorgere spontaneo domandarsi se e quando diventa pericoloso spostarsi in auto o mettersi alla guida. Tecnicamente, non vi è alcuna norma del Codice della Strada che regola questo particolare momento della vita di una donna, ad eccezione dell’uso delle cinture di sicurezza. Vi sono, però, dei consigli che sarebbe bene seguire per garantire la propria incolumità e quella del bambino che si porta in grembo. Scopriamo insieme come comportarsi in auto durante la gravidanza, sia alla guida che come passeggero.

Le indicazioni da seguire per le donne incinte in auto

Innanzitutto, è bene verificare che la propria assicurazione non preveda delle clausole specifiche per il caso di donne incinte: normalmente, l’assicurazione dovrebbe coprire la guidatrice anche per i 9 mesi della gestazione, ma è sempre meglio assicurarsene. Anche per le donne in gravidanza è sempre obbligatorio l’uso della cintura di sicurezza, ad eccezione delle future madri che sono in possesso di una certificazione medica che comprovi un rischio nell’uso di questi dispositivi di sicurezza. Questa norma è citata nell’Articolo 172 del Codice della Strada, al comma 2, lettera f.

Man mano che si procede con la gravidanza, il pancione cresce sempre di più e si rivela necessario aggiustare il sedile per riuscire a raggiungere il volante. È importante, però, riuscire sempre a schiacciare il pedale fino in fondo e non tenere le braccia troppo tese, altrimenti si rischia di diventare un pericolo per se stessi e gli altri automobilisti per strada.

Consigli per non correre rischi alla guida in gravidanza

Principalmente, i consigli per evitare rischi inutili per le donne incinte che hanno necessità di fare dei viaggi in auto si basano in gran parte sul buon senso comune. Per esempio, alcune delle dritte che è bene seguire sono le seguenti:

  • non mettersi alla guida se ci si sente stanche ed affaticate;
  • non disattivare mai gli airbag;
  • in estate, tenere accesa l’aria condizionata durante il tragitto per evitare cali di pressione improvvisi;
  • nei viaggi lunghi, fare spesso pause per camminare e mantenere attiva la circolazione.

Inoltre, è consigliabile fornirsi di un cuscino che sostenga la schiena nella posizione naturalmente comoda per la futura mamma, soprattutto quando si trova a lato del guidatore, come passeggera. Non è, quindi, vietato mettersi alla guida durante la gravidanza, ma è sempre meglio tenere alta la soglia dell’attenzione per evitare spiacevoli incidenti.

Ultima modifica: 10 giugno 2022