Auto d’epoca: quali sono le più ambite?

1555 0
1555 0

Le automobili d’epoca, fascinose e divertenti come poche altre cose al mondo. Anche chi non è un fissato di macchine e motori resterà sicuramente incantato da quelle autentiche opere d’artigianato che confinano con l’arte. Si possono considerare libri di storia che si muovono su quattro ruote, se si conoscono le epoche che sottendono i vari modelli. Qualcuna reca già nel nome il significato profondo che un prodotto dell’industria automobilistica ha rappresentato per una nazione in un determinato periodo. Ma evidentemente, non sembra antico corrisponde a ben fatto. Tenere in efficienza meccanica ed estetica un veicolo di 30, 40 o anche 70 anni fa significa dedicare molto tempo alla sua cura. Il risultato però è capace di ripagare tanto impegno. Vediamo insieme quali sono le automobili d’epoca più ambite in questo momento.

Dal cinema ai fumetti, con tanto rosso Ferrari

Chi non ricorda quel meraviglioso automezzo tondeggiante chiamato Maggiolino? Reso immortale nel cinema d’animazione nel Secondo dopoguerra, il famoso modello della Volkswagen nacque per volere del regime nazista nel 1938. “L’auto deve essere un mezzo per tutti” sosteneva Hitler, che almeno su questo ebbe ragione. Volkswagen, ovvero “auto del popolo”: il Maggiolino lo fu per davvero imponendosi sul mercato. Fu soppiantato nei cuori e nei garage dei tedeschi (e non solo) a partire dagli anni Settanta.

Arrivò poi la celeberrima pellicola Disney a consegnare Herbie alla storia, anche quella di celluloide. Anche in Italia non ci siamo certo fatti mancare macchine in grado di reggere allo scorrere degli anni senza perdere fascino. Al contrario: vetture come l’Alfa Romeo Giulia sono oggi tra le più desiderate dagli amanti delle auto d’epoca. Si tratta del modello più venduto nella storia del celebre marchio italiano. Nata nel 1962, venne prodotta fino al 1977. E’ stata molto utilizzata anche dalle forze dell’ordine.

Un orgoglio patrio è anche la Ferrari 250 Testa Rossa. Il marchio è una garanzia e racconta una favola tutta italiana. Un nome che ha ancora oggi estimatori nell’intero pianeta. Basti considerare che un esemplare del 1957 è stato venduto a oltre 16 milioni a un’asta del 2012. Erano dollari, ma cambia poco… Stesso discorso per la Ferrari Dino 246. Prodotta dal 1969 al 1973, racchiude nel nome del giovane figlio scomparso del Drake tutta l’emozione della scelta. Caratterizzata da linee morbide che la rendono attraente anche per i meno nostalgici.

Gli appassionati farebbero follie per lei: la Rolls Royce Silver Ghost è un pezzo di storia dell’automobilismo britannico. Il primo esemplare risale al 1907, è stata considerata a lungo la migliore auto al mondo. Chiudiamo con un altro brand eterno: Lamborghini, versione Miura. Presentata nel 1966 e prodotta fino al 1973, questa sportiva è entrata nella storia perché per la prima volta il marchio emiliano è riuscito a fare concorrenza al colosso Ferrari.

Ultima modifica: 1 Luglio 2021