Adattatore cintura di sicurezza per la gravidanza

1173 0
1173 0

È diffusa la credenza che la cintura di sicurezza in automobile rappresenti un pericolo per una donna in gravidanza e per il nascituro. Se indossata correttamente, invece, si tratta al contrario di un presidio di sicurezza sia per la mamma che per il figlio. In commercio ci sono anche specifiche cinture protettive per la gravidanza che assicurano un comfort maggiore durante il viaggio in auto e la stessa sicurezza. Va detto che esistono anche situazioni specifiche per le quali l’utilizzo della cintura è sconsigliato. Si tratta di casi particolari, riconosciuti e validati dal ginecologo attraverso una certificazione che va portata sempre con sé in auto così come prescritto dall’articolo 172 del Codice della strada. Dunque, salvo deroghe motivate, anche le future mamme hanno l’obbligo legale di indossare la cintura di sicurezza come tutti.

Come posizionare correttamente la cintura di sicurezza per una donna incinta 

Le cinture a tre punti (presenti in tutte le auto), presentano una fascia “sub addominale” che va direttamente sulla pancia: è proprio questo a preoccupare le future mamme data la compressione che la cinghia esercita sul feto. Ma la soluzione è molto semplice: è sufficiente spostare al di sotto del pancione questa fascia addominale, garantendo sicurezza e comfort.

In commercio esistono inoltre dei dispositivi che riescono a conciliare ancor meglio l’obbligo di legge con le condizioni specifiche delle partorienti. Solitamente vengono definiti “adattatori per la cintura di sicurezza in gravidanza” o “cinture per la gravidanza“. Se ne trovano di diversi formati.

Modelli e prezzi

Alcuni modelli si possono definire dei cuscinetti che, tramite un sistema di fasce e bottoni, trattengono la cintura addominale così che non comprima la pancia. Altri sono invece costituiti da ganci che fanno passare in mezzo alle gambe, anziché direttamente sulla pancia, la cinghia inferiore.

Ovviamente in entrambe le tipologie è garantito il corretto funzionamento della cintura in caso di frenata improvvisa della vettura.

Differenti anche i prezzi al pubblico di tali dispositivi e le case produttrici. È opportuno non trascurare il fatto che, secondo studi scientifici, l’uso della cintura di sicurezza correttamente posizionata riduce il tasso di mortalità materna dal 33 al 4 per cento in caso di incidente stradale.

Ecco alcune dritte per un utilizzo corretto delle cinture per donne in gravidanza: sistemare lo schienale, l’altezza del sedile, o del volante se a guidare è la futura mamma, in modo che non dia fastidio al pancione. Indossare la cintura di sicurezza facendo attenzione a passare la cinghia addominale al di sotto della pancia, all’altezza del pube, o ricorrere a degli adattatori specifici. Se la mamma è al posto del passeggero, allontanare il più possibile il sedile dal cruscotto con l’airbag. Meglio evitare sempre viaggi lunghi ed effettuare fare qualche sosta durante il percorso per sgranchirsi le gambe e far riposare la schiena.

Ultima modifica: 1 Novembre 2022