5 motivi per partire in camper a primavera 2023

840 0
840 0

Con l’arrivo della primavera le giornate si allungano e le temperature si alzano: l’atmosfera è perfetta per organizzare gite fuori porta o fughe di un weekend, all’insegna dell’aria aperta ma anche della cultura, della natura e dell’arte. Complici anche i numerosi ponti che offre il 2023, APC, Associazione Produttori Caravan e Camper, ha pensato di raccontare quali sono i buoni motivi per provare il camper, acquistandolo o noleggiandolo.

Cinque motivi per scegliere il camper a primavera

1. Comfort come a casa

Il camper è il mezzo che più si avvicina al concetto di “casa”: cucina, camera da letto, soggiorno per mangiare e svagarsi, bagni arredati di tutto punto, anche con cabina doccia. In pieno comfort. Viaggiare in camper è un po’ come essere a casa, ma in vacanza: si può cucinare ciò che si desidera, ma oltre all’opzione sedersi in sala da pranzo, si può mettere il tavolino fuori e ammirare il panorama rilassandosi, godendosi l’aria fresca e trascorrendo momenti indimenticabili in piena libertà, con le persone a cui vogliamo bene.

E nell’epoca del “work from everywhere”, con una semplice connessione wi-fi o con l’hotspot dal telefono, potremo anche lavorare da remoto, il tutto con la libertà di svegliarsi ogni giorno in un luogo diverso nel comfort dei propri spazi.

2. Liberta’ di programmare  last minute e cambiare itinerario

La vera meta è il viaggio”, per questo è importante vivere al massimo lo spirito di libertà che regala il camper: decidere all’ultimo minute di partire, cambiare itinerario in base ai propri desideri senza programmare la prossima tappa. Non avere una meta precisa permette di scoprire nuovi angoli di mondo: sì alla pianificazione, ma aperti al cambiamento e all’improvvisazione, questa è la vera libertà che regala il camper. Si può decidere di prolungare la permanenza in una destinazione o di partire da un giorno all’altro senza preoccuparsi di prenotare alloggi o trasporti last-minute.

3. Vacanza pet friendly

Per molti il periodo primaverile è sinonimo di preoccupazioni riguardo agli animali domestici: spesso è infatti difficile portarli in vacanza, e ci si affida a strutture costose o all’aiuto di parenti e amici. Il camper permette invece di non separarsi mai dal proprio amico a quattro zampe. Si consiglia di far abituare l’animale allo spazio del camper, cominciando magari con brevi tratte, e aumentare gradualmente le distanze e la durata del viaggio. Importante poi che abbia qualche oggetto familiare e uno spazio dedicato, in modo che anche per lui il camper diventi la sua seconda casa.

4. Viaggiare sostenibili

Recenti studi, tra i quali una ricerca dell’Università di Pisa, hanno dimostrato come viaggiare in camper sia più sostenibile rispetto ad altre tipologie di viaggio tradizionali: le emissioni prodotte da un viaggio in camper risultano inferiori fino al 32% rispetto ad altri tipi di vacanze. Molte sono le accortezze che permettono un viaggio più green: evitare di usare la plastica, non sprecare acqua, installare i pannelli solari e cercare di consumare il più possibile prodotti local. In generale, il tempo libero a bordo camper è a minor impatto ambientale in quanto il camper – in sosta – ha emissioni quasi pari a zero.

5. Non solo vacanza: le proprie passioni sempre a portata di mano

Un altro vantaggio indiscusso del camper è che non lo si usa solo per le vacanze ma per il proprio tempo libero, tutto l’anno, con la possibilità di viaggiare con i propri hobby e passioni: per esempio, al posto di noleggiare una bicicletta nella destinazione d’arrivo, si può portare la propria da casa. Allo stesso modo, il camper ha spazio a sufficienza per i giochi dei bambini, o per le eventuali attrezzature sportive di chi non rinuncia mai al fitness, in estate e in inverno: via libera quindi a sci, tavole da surf, moto e molto altro! Insomma, questo mezzo permette di avere a portata di mano tutto ciò che si ha a casa, senza rinunciare al comfort.

Motivi ce ne sono e per finire, un suggerimento di viaggio di APC per i prossimi ponti di primavera è sicuramente quello di visitare Brescia e Bergamo, nominate entrambe capitale della cultura 2023.  La prima, arroccata sui colli e circondata da mura, offre arte e cultura a non finire, oltre che ben due aree sosta camper (Area Camper Bergamo e Parking in Bergamo) che permettono di visitare comodamente il centro città e i suoi dintorni.

Anche Brescia è una tappa imperdibile: dalla montagna ai laghi, con tanta arte e storia, la città è l’ideale per una visita in giornata, con la possibilità di parcheggiare il camper nelle aree di sosta della città (presente anche una in Via del Castello 13, BS) o dei dintorni

Leggi ora: le novità auto

 

Ultima modifica: 24 Marzo 2023

In questo articolo