Skoda Karoq si rinnova. Guida facile, tecnologia e motori risparmiosi

470 0
470 0

Ecumenica è l’aggettivo giusto. Inattaccabile per sostanza e qualità Karoq, il Suv compatto di Skoda, si rinnova dopo quattro anni.

Rinfrescata nel design, con un frontale più dinamico in calandra, paraurti nuovi fari full led di serie, con una aerodinamica migliorata per essere ancora più efficiente. Senza voli pindarici.

Karoq è disponibile solo con motori endotermici: benzina da 27.200 euro e Diesel da 30.150 euro. La Casa boema ha reso più efficienti i propulsori. Sempre senza rivali, per una vettura lunga meno di 4,4 metri, lo spazio in abitacolo. Da grande.

Il colpo d’occhio in plancia offre  la strumentazione digitale: di serie Apple CarPlay e Android Auto wireless. Aggiornati i materiali, c’è il pacchetto Eco, con rivestimenti non di origine animale.

Notevole l’efficacia dei sistemi di assistenza alla guida e un plus sono i sedili VarioFlex, di serie su Karoq Style, a richiesta a 670 euro sulle altre. Offrono la seconda fila a tre sedute singole, scorrevoli, ribaltabili e rimovibili. Per portare la capacità di carico da 521 a ben 1.810 litri.

Karoq 2022, precisa su strada

Karoq si presenta con tre benzina: il 1.0 da 110 cv, 1.5 da 150 e 2 litri da 190 cv solo 4×4. E due Diesel 2 litri, da 115 e 150 cv. Indovinata la posizione di guida con seduta rialzata, in pieno controllo e con i comandi raggiungibili.

Tra le motorizzazioni provate il 1.5 benzina da 150 cv, se abbinato al cambio automatico, regala un’ottima fluidità di marcia, accettabile nei consumi in tutte le versioni.

 

Sempre all’altezza della situazione, mette a suo agio guidatore e passeggeri: sterzo turistico, ma preciso. Il test sui colli nei dintorni di Verona ha confermato un comportamento agile, adatto davvero a ogni mansione o attività.

Leggi ora: arriva Skoda Fabia Sport Monte Carlo, 150 cavalli di brio

Ultima modifica: 9 giugno 2022

In questo articolo