Renault scarica Bolloré, nuova alleanza con Nissan

1302 0
1302 0

Renault ha destituito il direttore generale, Thierry Bolloré, il delfino di Carlos Ghosn, l’ex numero uno del gruppo travolto dagli scandali fiscali e in attesa di processo in Giappone.

Clotilde Delbos
Clotilde Delbos

Bolloré, 56 anni e lontano cugino di Vincent, patron di Vivendi, viene temporaneamente rimpiazzato da Clotilde Delbos. La decisione è stata formalizzata da un cda straordinario nella sede del gruppo.

Thierry Bolloré
Thierry Bolloré

Bolloré è stato allontanato su proposta del presidente di Renault, Senard. Con l’appoggio dello Stato francese, che detiene il 15% del capitale. «All’azienda serve nuovo slancio». Ha dichiarato Sénard, secondo cui «una nuova vita dell’alleanza» con Nissan «richiede una nuova governance».

Il presidente di Renault, Jean-Dominique Senard
Il presidente di Renault, Jean-Dominique Senard

E se invece si riaprisse la trattativa con FCA?

Questo il comunicato ufficiale

Durante la riunione, il Consiglio di Amministrazione ha deciso di porre termine ai mandati di Direttore Generale di Renault SA e di Presidente di Renault s.a.s. di Thierry Bolloré con effetto immediato.

Il Consiglio di Amministrazione ha deciso di nominare con decorrenza immediata Clotilde Delbos in qualità di Direttore Generale ad interim di Renault SA, fino alla conclusione del processo di designazione di un nuovo Direttore Generale.

Il Consiglio di Amministrazione ha dato parere favorevole alla nomina di Olivier Murguet e José-Vicente de los Mozos in qualità di Vicedirettori Generali. Per affiancare Clotilde Delbos nelle sue funzioni.

 Nello stesso periodo, Jean-Dominique Senard assumerà, a sua volta, la Presidenza ad interim di Renault s.a.s.

Ultima modifica: 14 Ottobre 2019