Prova Dacia Duster, un turbo da 100 cavalli per tagliare i consumi

2219 0
2219 0

Il lancio della prima versione della Dacia Duster risale al 2010. Fu il primo medium suv sul mercato con un prezzo low cost. Da allora i clienti di tutta Europa l’hanno apprezzata per le sue doti tuttofare, come auto in grado di muoversi agevolmente in città e in fuoristrada. Un mezzo con carrozzeria prodotta dalla Dacia ma che monta motori Renault e con trazione Nissan.

Anche per l’anno in corso Dacia Duster consolida i risultati da record. E’ nella classifica top 10 delle marche più vendute e registra una quota di mercato del 4,25%. Duster si posiziona al primo posto come auto straniera più venduta ai clienti privati in Italia nel 2019. Ora rinnova la sua gamma di motori, all’insegna della qualità, con l’ultimo benzina TCe 100.

È della nuova generazione, sostituisce il modello 1.6 SCe 115, conferisce versatilità e dinamicità alla guida, riducendo allo stesso tempo i consumi di carburante e le emissioni di CO2. Dal punto di vista estetico la Duster 1.0 litri rimane tutto invariata, gli interni sono ben rifiniti e ridotte notevolmente le vibrazioni. L’utilizzo del rivestimento rinforzato alla base delle valvole offre la possibilità di sfruttare meglio l’alimentazione alternativa a GPL, presto in arrivo.

Proprio nel mercato GPL, con una quota del 27,7% grazie alle oltre 33.000 auto vendute, Duster si conferma primo modello straniero in Italia (oltre 17.970 unità immatricolate). Sempre più qualità con il nuovo TCe 100, motore a 3 cilindri. un turbo benzina che fa tesoro delle ultime novità tecnologiche sviluppate dall’Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi.

Prova Dacia Duster, un turbo piccolo e speciale

C’è un turbocompressore con wastegate a comando elettrico, il collettore di scarico parzialmente integrato alla testata.  E la distribuzione a singola fasatura variabile idraulica in fase di aspirazione. E, infine, rivestimento specifico in acciaio dei cilindri (Bore Spray Coating).

Il TCe 100 è un motore di nuova generazione. Introduce miglioramenti significativi a livello di consumi e performance: Duster TCe 100 registra infatti una riduzione del 15% delle emissioni di CO2 e di consumo del carburante rispetto al SCe 115 che sostituisce, posizionandosi come primo motore benzina in gamma. Anche la gamma benzina 100% Turbo consolida ulteriormente il processo di rivoluzione e modernizzazione della gamma Duster.

Turbo a GPL.

partire da inizio 2020 su questo motore TCe 100 sarà disponibile anche l’alimentazione GPL, che sostituirà l’attuale SCe 1.6. Il TCe 100, associato a una trasmissione manuale 5 rapporti. Offre una versatilità di guida maggiore sia in ambiente urbano che su strada extraurbana e autostrada. Con una potenza di 100cv (74 kW) vanta un miglior rendimento energetico e una maggiore reattività.

Renzo Vatti

Ultima modifica: 2 Gennaio 2020

In questo articolo