Peugeot 5008, prova su strada. Tra SUV e monovolume, la giusta misura

4731 0
4731 0

Un crossover fuori dal coro, con un Diesel compatto che può portare a spasso in totale agio 7 persone, o 5 con un bagagliaio che parte da ben 780 litri. Peugeot 5008 sin dal suo esordio s’è differenziato, a metà strada tra un SUV e una monovolume, con un aspetto massiccio, ma doti decisamente speciali.

Poderoso, ma efficiente. Volendo, tra le motorizzazioni base, c’è anche il 1.2 turbo benzina, un 3 cilindri da 130 cavalli. Ma data l’indole da grande viaggiatrice della vettura il modello che abbiamo provato è stato il 5008 GT Line BlueHDi con motore 1.5 Diesel (Euro 6.2).

Il propulsore a gasolio di nuova generazione (131 cavalli e 300 Nm di coppia da 1750 giri) è accoppiato al cambio automatico EAT8 (della giapponese Aisin) a otto marce. Un binomio che funziona molto bene. 

La stazza del SUV non è banale, 1505 kg su 4,64 metri di lunghezza (1,84 di larghezza e 1,65 di altezza) ma il compatto quattro cilindri a gasolio offre una buona elasticità. 

Il pezzo forte è ovviamente l’ospitalità, il passo (284 centimetri) quasi da ammiraglia regala spazio a bordo. Eccellente per cinque persone, si possono avere i due posti opzionali con la terza fila (ribaltabili a scomparsa ed estraibili) a 750 euro. Comodi per bambini e taglie medio-basse, molto pratici.

Il tutto in un’abitacolo molto curato, per design ed efficienza. La qualità dei materiali è più che buona: la plancia digitale e di facile consultazione. Il “volantino” resta quello che esordì con 308 a fine 2013: sportivo nella foggia, piacevole, ma potrebbe inficiare la visualizzazione corretta della strumentazione.

Confortevole ed efficace

Su strada non è agile come la più sportiva 3008, ma non è questo che ci si aspetta da una vettura pensata per grandi carichi (di persone e/o bagagli, ribaltando la seconda fila di sedili si arriva fino a 1.940 litri di capacità) e lunghi tragitti.

Gli inserimenti di questa trazione anteriore sono precisi, lo sterzo è fedele. Nessuna incertezza, non ci si esalta al volante, ma ci si rilassa. Condizione in perfetta sintonia con la vocazione del mezzo.

Ottimo il lavoro delle sospensioni, il comfort è quello che ci si aspetta, ottimo. Pegni da pagare, la visibilità posteriore, giocoforza, non è eccellente. I consumi? Altezza e massa chiedono il loro tributo, ma non è difficile stare su una media di 15 km/litro.

Il prezzo di partenza è 37.380 euro, la GT Line è nella parte più alta della gamma (sopra c’è solo la GT)  e può sembrare alto. Ma 5008 è davvero una vettura completa. Molto bello e funzionale, specie con la vettura col pieno di passeggeri il tetto panoramico apribile (950 euro).

Al pari anche degli interni in pelle Nappa, abbinati ai sedili elettrici e con massaggio (2.500 euro). Con questa dotazione 5008 diventa un’ammiraglia a ruote alte.

La stazza non è un problema, anzi in meno di 4,7 metri offre molto di più di vetture più voluminose. Per chi avesse problemi di manovra a richiesta (650 euro) è disponibile il pacchetto con telecamera a 360° e Park Assist.

Ultima modifica: 3 Giugno 2019

In questo articolo