Nissan presenta un nuovo prototipo di batterie a stato solido

406 0
406 0

Nissan ha presentato press il suo Research Center nella prefettura di Kanagawa un nuovo prototipo di impianto per la produzione di batterie allo stato solido. 

L’obiettivo è di portare sul mercato un’auto elettrica con batterie allo stato solido sviluppate internamente entro il 2028. Sarà sviluppata una linea di produzione pilota presso il suo stabilimento di Yokohama per il 2024.

Nissan ritiene che il costo degli accumulatori allo stato solido possa scendere a 75 dollari per kWh entro l’anno fiscale 2028 e a 65 dollari per kWh in seguito, portando alla parità di costo tra veicoli elettrici e veicoli a benzina.

Le batterie allo stato solido hanno una densità di energia circa doppia rispetto alle tradizionali batterie agli ioni di Litio, un tempo di ricarica significativamente più breve grazie a prestazioni di carica/scarica superiori e un costo inferiore per l’impiego di materiali meno costosi. 

Nissan prevede di utilizzare questa innovativa tecnologia in una vasta gamma di veicoli, compresi i pesanti pick-up.

Le parole di Kunio Nakaguro, vice presidente della divisione ricerca e sviluppo

Nissan è leader nella tecnologia di elettrificazione in virtù di una vasta attività di Ricerca e Sviluppo. Che va dai materiali delle batterie a livello molecolare ai veicoli elettrici ad alte prestazioni. I nostri studi comprendono anche lo sviluppo di città che utilizzano i veicoli elettrici per lo stoccaggio di energia. L’esperienza e la conoscenza acquisite negli anni sono di aiuto nello sviluppo delle batterie allo stato solido. Le nostre divisioni di R&D e Produzione continueranno a lavorare insieme per utilizzare al meglio questo impianto prototipo. E accelerare l’applicazione e l’arrivo sul mercato delle batterie allo stato solido”.

Leggi ora: Nissan Ariya, prova su strada. Il suv elettrico stupisce

Ultima modifica: 8 aprile 2022

In questo articolo