La specialissima Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati

329 0
329 0

Realizzata su misura e bellissima. Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati è stata commissionata dal cliente e consegnata durante il Concorso d’Eleganza di Villa d’Este. E’ stata  annunciata come la prima di cinque esemplari che saranno realizzati, per veri collezionisti.

E’ una evoluzione della coupé Zagato Mostro Powered by Maserati del 2015, che fu realizzata per celebrare i 100 anni della Casa del Tridente. In quel caso si trattava ci un pezzo unico, a sua volta votato alla vettura realizzata, su meccanica della Maserati 450S, per il campionissimo Stirling Moss. Stavolta invece la base di partenza è stata la sempre affascinante GranTurismo che esce di scena in attesa delle nuove vetture..

Lo stile Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati opera di  Norihiko Harad, cice presidente Design Zagato. Fortemente ispirate allo stile della Maserati e delle Osca (acronimo di Officine Specializzate Costruzione Automobili) di San Lazzaro degli anni Cinquanta,

Una vera sportiva

Presenta il telaio in fibra di carbonio, peso limitato a 1.200 kg e doppia scelta per i motori. Ovvero il V8 aspirato di 4.7 litri da 420 cavalli per chi ama il classico. E il V6 bi-turbo da 630 cavalli, il Nettuno della MC20, per chi cerca la prestazione brutale. Il tutto abbinato a cambi sequenziale a innesti frontali, sospensioni push-rod da corse, cerchi mono-dado. E infine la totale assenza di controllo di trazione. Senza mezze misure, stile e passione.

Leggi ora: come sarà la prossima Alfa Romeo Giulia

Ultima modifica: 25 maggio 2022

In questo articolo