Hyundai Kona, ecco il SUV muscolare e compatto. Anche 4×4 | VIDEO

7722 0
7722 0

Non è una novità che uno dei segmenti più dinamici nel panorama automobilistico europeo sia quello dei piccoli suv e crossover. Nel quale le Case prevedono performance sempre più in crescita.

Kona

Per due motivi, sostanzialmente: il suv-crossover è la tipologia di vettura che fa tendenza e che sostituisce a tutti gli effetti le monovolume; in secondo luogo il taglio “piccolo” è più funzionale e flessibile in grado di soddisfare ogni esigenza di trasporto e tempo libero, a prezzi contenuti. Così la concorrenza è molta. In autunno, al Salone di Francoforte, verranno presentate le nuove Citroën C3 Aircross, Kia Stonic, Seat Arona e l’ultima nata di casa Hyundai, la Kona, che abbiamo già potuto ammirare in forma statica, recentemente in un evento milanese.

Il nuovo piccolo suv della Casa coreana costerà meno e avrà motori più piccoli rispetto a Tucson e Santa Fe (che completano l’offerta suv di Hyundai).

La Kona debutterà al Salone dell’automobile di Francoforte (12-24 settembre). Per arrivare nelle concessionarie tra ottobre e novembre 2017. La Kona, dunque, è uno urban-Suv fatto per piacere ai giovani. Non a caso il suo nome si ispira a un’isola delle Hawaii, le cui coste sono il paradiso del surf. La Kona è lunga 4,16 metri e ha un passo di 2,6 metri. Il che consente una grande abitabilità interna. È realizzata su una nuova piattaforma costruttiva composta al 52% da acciai ad alta resistenza. Che sarà condivisa anche con la sorellastra Kia Stonic (Kia e Huyndai fanno parte dello stesso gruppo automobilistico), anch’essa quasi al debutto.

Lo stile della Kona è molto muscolare, tanto che il responsabile del design del gruppo coreano, Peter Schreyer, durante la presentazione statica a Milano, ha commentato: “Mi fa l’effetto di un espresso forte”. La linea “robusta” è sottolineata dal tetto con tinta a contrasto. E da una larghezza complessiva di 1,8 metri, mediamente superiore a quella delle dirette concorrenti. Che sono: Renault Captur, Peugeot 2008, Nissan Juke, Citroen C3 Aircross.

Quanto alla parte infotainment e assistenza alla guida, spiccano lo schermo da 7 o 8 pollici. Compatibile con smartphone e dotato di connessione 4G, l’Head-up Display, la frenata automatica di emergenza. E l’avviso al guidatore in caso di superamento involontario della carreggiata, l’alert in caso di colpi di sonno. Infine i sensori per l’angolo cieco e la retrocamera.

I motori

Disponibile anche con trazione integrale, la Kona si potrà ordinare con due motori. 1.6 turbodiesel con potenze di 110 e 136 CV (quest’ultimo anche con cambio automatico a 7 rapporti). E il 3 cilindri benzina 1.0 T-GDI da 120 CV con cambio manuale a 6 marce.

In seguito, da giugno 2018, arriverà un turbodiesel 1.6 completamente nuovo. Già in regola con le future normative sulle emissioni, disponibile in due potenze: 115 CV, con trazione anteriore e cambio manuale. Oppure 136 CV con cambio automatico 7DCT e con la scelta fra trazione anteriore o integrale. L’anno successivo sarà la volta di una versione con motore elettrico. La casa coreana prevede di vendere in Italia circa 15 mila Kona all’anno.

Cesare Paroli

Hyundai Kona dati e caratteristiche

Ultima modifica: 7 Agosto 2017

In questo articolo