Honda Civic Hybrid, prova della media elettrificata

4531 0
4531 0

di Giuseppe Tassi

Civic Hybrid, la media si fa berlina, elettrificata e dinamica. Se il marchio Honda è anche sinonimo di sportività, gran parte del merito va a un modello che ha fatto storia: la Civic.

Honda Civic Hybrid

Nata nel 1972, la veterana giapponese ha messo sul mercato da pochi giorni la sua undicesima generazione.

È la prima Civic ibrida e con l’introduzione di questo modello Honda completa il processo di elettrificazione che ora è esteso a tutta la gamma, come era nei piani del costruttore nipponico.

L’ultima nata ha carattere forte, personalità marcatamente sportiva ma anche un livello di comfort e una qualità di strumentazione elettronica che la colloca a buon diritto nel mondo Premium.

Il design resta fedele al Dna del modello ma il cofano è più lungo e reclinato verso il basso, i finestrini anteriori sono allungati, i gruppi ottici incassati nella struttura del frontale.

Lo stile fluido e sportivo, si ritrova nel posteriore ben bilanciato.Cuore dell’auto è il sistema ibrido e:HEV composto da un propulsore a benzina 2.0 e da due motori elettrici per una potenza complessiva di 184 cavalli.

Come funziona

La particolarità dell’ibrido Honda, presente su tutta la gamma, è quella di muovere l’auto il più possibile in modalità elettrica.

Di fatto il motore termico serve soprattutto per ricaricare la batteria, che attraverso i propulsori elettrici, trasmette il movimento alle ruote. Solo agli alti regimi di giri il motore termico entra in diretto contatto con gli assi.

Grazie al perfetto equilibrio garantito dal cambio Cvt, a variazione continua, le marce sembrano infinite e sempre ben sintonizzate con la velocità del momento.

L’ibrido Honda, grazie alla sua caratteristica di valorizzare al massimo la parte elettrica, ha anche il merito di limitare le emissioni (108 grammi/km) e i consumi, che arrivano a 4,7 litri/100 Km.

Un bel risultato per un’auto che resta grintosa con una punta di velocità a 180 km/h e uno scatto brioso da 0 a 100 orari in 7,8 secondi.

Quattro sono le modalità di guida: Econ, Normal, Sport e Individual, ciascuna tarata per ricavare le migliori prestazioni in rapporto al percorso.

Gli interni replicano l’estetica minimale cara al marchio con bocchette dell’aria a sviluppo orizzontale. Il quadro strumenti da 10,2 pollici è digitale e si abbina a un touchscreen da 9 pollici per l’intrattenimento.

I sedili anatomici, introdotti per la prima volta sulla Civic, rendono più comoda la vita a bordo, dove la sensazione Premium è marcata.

Pelli e plastiche morbide disegnano un ambiente confortevole e ben insonorizzato.Il ridotto peso della vettura, rispetto al modello precedente, è dovuto al portellone posteriore in resina (il bagagliaio è da 410 litri) e al lungo cofano anteriore in alluminio.

Il sistema Honda Sensing coordina il lavoro di telecamere e sensori e garantisce ausili alla guida aggiornati ed efficaci, come il segnalatore del traffico in manovra.

Prezzi e versioni

La nuova Honda Civic e:HEV costerà 34.200 euro nella versione d’ingresso Elegance, 35.300 in quella Sport e 38.700 nella Top di gamma Advance. Una vettura ad alto contenuto tecnologico.

Leggi ora: nuova Honda Civic, tutte le informazioni

Ultima modifica: 6 Ottobre 2022

In questo articolo