Alfa Romeo Giulia e Stelvio 2023, elettrificate e hi-tech come Tonale

5410 0
5410 0

Alfa Romeo Giulia e Stelvio 2023, l’atteso restyling è alle porte. Sul mercato dal 2016, la berlina sportiva del Biscione è sempre stata un punto di riferimento per il piacere di guida, ma in sei anni ha beneficiato di aggiornamenti solo parziali.

Il Suv è arrivato nel 2017, ma hanno sempre viaggiato in parallelo.

Il prossimo anno sono attese novità sostanziali. Entrambe andranno a concludere la loro carriera probabilmente a fine 2027. Ovvero la data fissata da Alfa Romeo quale passaggio al 100% a motorizzazioni elettriche.

Alfa Romeo Giulia

Alfa Romeo Giulia e Stelvio 2023: una certezza

La strada è ancora lunga, nel frattempo il CEO del Marchio, Jean-Philippe Imparato, ha fissato i paletti. “Giulia e Stelvio sono prodotti fantastici, senza dubbio faranno parte delle novità per il prossimo anno”.

Lo stile esterno di Alfa Romeo Giulia e Stelvio 2023, pur mantenendo la silhouette invariata, presenterà paralleli con nuova Tonale.

I fari a led a tre moduli, o comunque con un’estetica molto simile, a loro volta omaggio a SZ, RZ, 159 e Brera, scudetto Alfa e paraurti riprenderanno probabilmente quelli del primo Suv ibrido della Casa.

Ibrida di potenza

Gli interni saranno aggiornati con la plancia digitale, anche per la strumentazione, finalmente. Da vedere se in linea con quella di Tonale, o con Maserati Grecale (qui la prova di QN Motori) che con Giulia e Stelvio condivide la piattaforma Giorgio.

Sotto il cofano, con la conferma del 2 litri benzina e del 2.2 Diesel per Alfa Romeo Giulia e Stelvio 2023 dovrebbe arrivare la motorizzazione elettrificata.

Si tratta di un mild hybrid 48 Volt per il recupero di energia a beneficio di una maggiore efficienza  e che sulle Maserati è abbinato all’eBooster, la turbina elettrica.

La potenza dovrebbe avvicinarsi ai 300 cavalli, con consumi ed emissioni ridotti rispetto alla versioni a benzina.

Alfa Romeo Giulia 2023

Ultima modifica: 25 agosto 2022