Tesla Model 3, i test confermano l’autonomia di 500 km

9922 0
9922 0

Tesla Model 3 avrà un’autonomia fino a 500 km. I test ufficiali effettuati dalla Environmental Protection Agency americana hanno confermato i dati di Elon Musk. La nuova berlina, presentata a luglio, è disponibile in due versioni. Con batterie da 50 kWh e da 75 kWh. I 500 km di autonomia sono raggiungibili da quest’ultima.

La batteria da 50 kWh è quella della Model 3 standard, che costa 35 mila dollari. La sua autonomia è di 220 miglia, ossia 354 km, con un’accelerazione 0-60 miglia (96 km/h) in 5,6 secondi e una velocità massima di 209 km/h. La “Long Range” da 500 km di autonomia costa 44 mila dollari. Lo spunto iniziale si completa in 5,1 secondi e la velocità massima è di 225 km/h.

Nel 2018 è previsto l’arrivo di una versione “Performance“. Musk ha già annunciato che non monterà però la batteria da 100 kWh alloggiata sulle versioni “Performance” degli altri modelli. Questo perché la struttura della Model 3 è più piccola e non potrebbe quindi contenere queste batterie. Si suppone quindi che la Model 3 possa solo aumentare leggermente la portata dell’attuale 75 kWh.

Tesla sta ancora combattendo con i ritardi nella produzione e quindi nelle consegne della Model 3. Nel terzo quarto del 2017 sono state solo 220 le consegne, bel al di sotto delle 1.500 previste. Una volta che i problemi sulle forniture saranno risolti, la Gigafactory del Nevada dovrebbe essere in grado di produrre 20 mila vetture al mese. Al momento del lancio, erano già quasi 500 mila le prenotazioni della Model 3. Musk si è dato l’obiettivo di consegnarle tutte entro la fine del 2018.

Ultima modifica: 30 Novembre 2017