Nissan Leaf, la prima auto elettrica al Mongol Rally

3130 0
3130 0

La Nissan Leaf è tra le più apprezzate auto elettriche sul mercato (in Italia in particolare, come avevamo visto qui). Ma non basta: ora ha anche l’occasione per dimostrare di essere il più tosto veicolo elettrico in circolazione. La Plug In Adventures, gruppo scozzese composto da appassionati di electric cars e impegnato a diffondere la cultura della mobilità green, ha realizzato una Nissan Leaf customizzata, pensata per partecipare alla prossima edizione del Mongol Rally, un percorso di 16mila chilometri che va dal Regno Unito fino in Mongolia. Si tratterà del primo veicolo elettrico presente nella storia di questa competizione.

LA LEAF SPECIALE
L’auto in gara si chiama Leaf AT-EV, che sta per all-terrain electric vehicle. Si basa su una Leaf Acenta da 30 kWh, rimodellata per poter affrontare i percorsi di guida più impervi e impegnativi. Promette un’autonomia di 250 chilometri per ogni ricarica. L’aspetto è ovviamente da rally estremo: cerchi in lega Speedline SL2 Marmora, pneumatici Maxsport RB3, protezioni per sospensioni e sottoscocca, numerosi ritocchi pensati per alleggerire il peso e aumentare la capacità di carico. È accessoriata con un portapacchi esterno e una barra luminosa Lazer Triple-R con 16 led, che restituisce fino a 16.400 lumen supplementari per illuminare meglio i tratti di percorso più bui. Tutte le modifiche sono state realizzate da RML Group, azienda britannica che si occupa di progettare veicoli ad alte prestazioni.

L’IMPORTANTE NON È VINCERE
L’intento dell’impresa, a detta di Chris Ramsey, fondatore di Plug In Adventures, non è vincere la gara, ma dimostrare sul campo l’efficienza e i vantaggi dei veicoli elettrici. Le varie soste necessarie alla ricarica saranno l’occasione per promuovere la mobilità eco-sostenibile tra i residenti dei Paesi attraversati. Non solo, grazie alla piattaforma What3Words, l’equipaggio della Leaf AT-EV potrà segnalare i punti di ricarica non ancora registrati, fornendo un migliore servizio a chi passerà da quelle zone in futuro.

COS’È IL MONGOL RALLY
Si tratta di un rally non competitivo, a scopo benefico, che attraversa Europa e Asia, partendo dal Regno Unito fino alla Mongolia. È organizzato dall’associazione benefica inglese The Adventurists e la prima edizione risale al 2004. Ogni squadra iscritta al Mongol Rally ha l’obbligo di raccogliere almeno 1.000 sterline da destinare in beneficenza. La gara si svolge ogni estate, e quest’anno partirà il 16 luglio.

NON È LA PRIMA VOLTA
In passato, la Nissan Leaf è già stata utilizzata da Plug In Adventures in eventi del genere. Nel 2015 un modello da 24 kWh ha impiegato appena due giorni per andare e tornare da John O’Groats a Land’s End (dalla punta più settentrionale della Scozia fino all’estremo sud del Galles), sfruttando solo punti di ricarica pubblici e percorrendo 2.659 chilometri.

Ultima modifica: 27 Aprile 2017