Lotus: un SUV elettrico nel 2022

1546 0
1546 0

Anche Lotus vuole dotare il proprio catalogo di un modello SUV. Ci pensava già da tempo, ma il progetto è quasi completato. Il primo Sport Utility Vehicle di auto sportive inglese vedrà la luce nel 2022 e sarà completamente elettrico.

Si chiamerà quasi sicuramente Lotus Lambda, nome già emerso in un primo tempo per indicare sempre un futuro SUV, ma con powertrain ibrido. Era il 2016 e, sotto la guida di Jean-Marc Gales, Lotus dava il via ai primi progetti su un nuovo modello che univa un motore benzina a uno o più unità elettriche. Nel corso degli ultimi anni, però, sono cambiate non poco le tendenze del mercato e Lotus ha deciso di virare su una propulsione ancora più green.

L’obiettivo di Lotus, per il suo SUV Lambda elettrico, è quello di cavalcare alcuni promettenti mercati, come il Nord America e, soprattutto, la Cina, dove SUV e veicoli elettrici sembrano avere sempre più successo. A livello di numeri, l’idea è quella di passare dalle attuali circa 1.500 unità vendute all’anno a 5mila Lotus piazzate ogni 12 mesi.

Non si sa dove verrà assemblato il primo SUV Lotus. Forse nello storico impianto di Hethel, in Inghilterra. O forse, e più probabilmente, negli stabilimenti della casa madre Geely, a Wuhan, dove è possibile produrre ben 150mila vetture all’anno e dove il mercato, come abbiamo già accennato, è più promettente.

Leggi anche: Lotus Evija, la supercar elettrica a Goodwood con la livrea JPS | VIDEO

In via non ancora ufficiale, il SUV si baserà sulla nuova piattaforma modulare di Geely, la Sustainable Experience Architecture e verrà proposto in due varianti di potenza, una da 610 cavalli e l’altra da 760 cavalli. L’autonomia promessa è di 580 chilometri con una ricarica.

Ultima modifica: 9 Novembre 2020