Honda, Yamaha, Piaggio e KTM: consorzio per batterie intercambiabili

863 0
863 0

Honda, Yamaha, KTM e Piaggio si sono accordate per sviluppare assieme un sistema di batterie intercambiabili per motocicli e scooter elettrici. Un consorzio di quattro produttori che mettono insieme le forze per risparmiare sui costi di sviluppo e rendere più pratica ai clienti la gestione delle batterie dei propri motocicli elettrificati.

Il risultato di questa partnership, spiegata in una lettera di intenti firmata da tutte e quattro le aziende, sarà la possibilità di utilizzare lo stesso tipo di batterie per diversi modelli di veicolo. Ricordiamo che, al momento, le autonomie dei mezzi a due ruote elettrici è ancora risicata. Se le auto hanno a disposizione più spazio per alloggiare grandi pacchi batteria dalla buona autonomia, motocicli e scooter elettrici devono invece essere gestiti attraverso un sistema di batterie intercambiabili: arrivo a casa, stacco la batteria e la metto in carica, inserendo nel mio due ruote magari un’altra batteria di riserva in caso di bisogno.

L’idea di Honda, Yamaha, KTM e Piaggio è proprio quella di realizzare un formato di batteria standard che possa andare bene per tutti i loro modelli di motocicli e scooter elettrici (potenzialmente anche per quelli di altri marchi), rendendo più semplice la vita ai centauri green.

Un sistema così semplificato, si augurano le aziende, aiuterà a promuovere ulteriormente l’utilizzo di veicoli elettrici, abbattendo i costi di produzione e dunque anche i listini, con evidenti e positivi vantaggi in termini di abbattimento delle emissioni di CO2.

Il consorzio proposto dalle quattro case di produzione inizierà a lavorare a maggio 2021.

Ultima modifica: 2 Marzo 2021