E-Tech Europe 2023, le frontiere per le auto elettriche

905 0
905 0

Il 19 e 20 aprile i più importanti produttori nazionali e internazionali della filiera del settore dei veicoli ad alimentazione elettrica si danno appuntamento a BolognaFiere per la seconda edizione di E-Tech Europe 2023, l’evento fieristico più importante d’Italia dedicato alle soluzioni e tecnologie per la produzione dei veicoli elettrici, dalle automobili ai mezzi spaziali, dalle moto agli aeroplani, con un’intera area dedicata alla produzione, al recupero e riciclo delle batterie di ultima generazione nel segno dell’ecosostenibilità ad emissione zero.

Saranno presenti oltre 260 aziende impegnate nello sviluppo e nella produzione di veicoli elettrici con le loro tecnologie e i loro prodotti, con numerosi drive test in loco, sessioni dimostrative, workshop e incontri. Un’importante area sarà riservata alla ricerca e allo sviluppo delle nuove tecnologie che in un settore in velocissima crescita come questo segnano la nuova frontiera da conquistare, con ben sei istituti universitari d’eccellenza presenti: Milano, Bologna, Torino, Modena & Reggio Emilia, Padova e Roma.

Le parole di Marco Pinetti, Direttore di E-Tech Europe 2023

L’industria dell’e-mobility si sta sviluppando molto velocemente in Europa, Usa e Cina. L’Italia può diventare protagonista di questo cambiamento, date le numerose aziende già operanti nel settore e quelle che vi investiranno presto fortemente. A differenza di altri paesi, però, l’Italia ha bisogno che la politica diventi propositiva, facendo propria la convinzione che la “rivoluzione elettrica” porterà migliaia di nuovi posti di lavoro – come già avviene in Spagna e in Germania -, agevolando gli investimenti e rassicurando gli operatori italiani e esteri. E-Tech Europe 2023 è nata per accompagnare le aziende in questo percorso, mostrando al mondo l’altissima qualità dell’offerta italiana anche in questo nuovo comparto”.

Entro il 2035 in tutta Europa i veicoli elettrici dovranno sostituire completamente quelli endotermici con un radicale cambiamento delle nostre abitudini quotidiane nel segno del rispetto dell’ambiente: in vista di questa data così importante le case automobilistiche, gli istituti universitari di ricerca e i produttori di tutta la filiera si stanno preparando alla transizione con nuovi prodotti e nuove tecnologie volte non solo all’efficientamento delle prestazioni dei veicoli ma anche alle soluzioni che rendano più facili e veloci le tecniche di ricarica, smaltimento e riciclo delle batterie.

E-TECH EUROPE 2023 porta in fiera tutto questo col proposito di fare il punto sulla situazione attuale e dare uno sguardo al futuro che ci attende.

Auto

Il settore auto rappresenta oggi la scommessa più importante dell’alimentazione elettrica, in vista del “road to 2035” che porterà l’Europa ad abbandonare i sistemi tradizionali a favore di questa nuova soluzione. Le tecnologie di accumulo energia attraverso batterie sempre più potenti, alimentate con materiali che siano ecocompatibili e ricaricabili in tempi sempre più brevi e a costi contenuti sono allo studio delle più importanti case automobilistiche del mondo quali Continental Engineering Services, McLaren Applied e WAE Technologies Limited.

Continental Engineering Services sarà presente a E-Tech Europe 2023 con una panoramica dei propri prodotti in ambito elettrificazione – motori, inverter, DC/DC e cablaggi – ma anche sistemi di assistenza alla guida e elettronica abitacolo, che sono inerenti ad una moltitudine di settori quali due ruote, motorsport, veicoli commerciali, off-highway, ferroviario e smart city.

WAE – Williams Advanced Engineering presenterà invece le sue ultime innovazioni e soluzioni nel campo dei powertrain: una piattaforma per veicoli elettrici ad altissime prestazioni progettata per accelerare le ambizioni dei produttori di hypercar, dalle start-up agli OEM, un nuovo sistema Scalable Battery Module (SBM) e l’innovativo e-powertrain, confermando la posizione di leader nell’elettrificazione ad alte prestazioni.

A espressione delle potenzialità e della diverse tecnologie che si stanno sviluppando intorno al settore automotive, ci saranno:

  • Emilia 4, ultimo dei quattro prototipi a propulsione solare fotovoltaica progettati e realizzati da Onda Solare – Associazione Sportiva che dalla sua fondazione sostiene l’idea di una mobilità sostenibile attraverso l’utilizzo dell’energia del Sole e l’impiego di materiali compositi ultraleggeri e riciclabili, pannelli solari in silicio monocristallino, pacchi batteria a ioni di litio e motori elettrici ad alta prestazione
  • 2electron, startup che si propone di coniugare la sostenibilità del motore elettrico con le emozioni e le sensazioni di guida di un motore classico, riproducendo fedelmente prestazioni, suoni e vibrazioni di un motore endotermico, con tanto di possibilità di scelta del tipo di motore che si vuole emulare.

L’interessante tecnologia è attualmente in fase di sviluppo pre-industriale sulle moto Emula e Tesla Model 3 Performance. Quest’ultima sarà presente anche nell’area test drive esterna della manifestazione, dove sarà possibile sperimentarla dal vivo.

Non solo auto

Quando si pensa all’alimentazione elettrica dei veicoli il pensiero corre dritto alle auto, ma oggi stanno rivolgendo la loro attenzione in questa direzione anche i produttori di altri veicoli, come moto, aerei, treni, veicoli industriali e perfino l’ingegneria spaziale. A testimoniarlo con esposizioni e dimostrazioni dal vivo è la presenza a E-Tech Europe 2023 degli ultimi modelli di moto elettriche messi a disposizione di Zero Motorcycles e di Energica Motor Company.

Durante la manifestazione i visitatori potranno infatti anche scoprire e toccare con mano le ultime novità della mobilità elettrica a due e quattro ruote richiedendo un Test Drive personalizzato. Nell’area esterna adiacente ai padiglioni sarà appositamente allestito un “Electric Paddock” esclusivo, all’interno del quale sarà possibile testare su strada i modelli messi a disposizione dalle aziende espositrici.

In particolare, Zero Motorcycles presenterà le ultime versioni dei modelli  SR, SR/F, S, DSR/X, FX e FXE tutti 100% elettrici e smart dotati cioè di un cruscotto personalizzabile e interconnesso ad una App dedicata, mentre Energica Motor Company sarà presente con tutta la gamma di moto Energica, le uniche al mondo totalmente made in Italy e dotate di tecnologia di ricarica rapida DC, ricaricabili sia attraverso le colonnine delle stazioni sia da casa.

Anche quest’anno nell’area test drive di E-Tech Europe 2023, ci sarà nello stand di Zero Motorcycles, Gianluca Nannelli, il celebre pilota italiano e istruttore della Federazione Motociclistica Italiana con la Nannelli Rider Academy, aiuterà i visitatori che saliranno in sella a una moto Zero ad apprendere le principali tecniche di guida sicura su una moto elettrica. Un appuntamento utile ed imperdibile per tutti gli amanti delle due ruote.

Batterie: ricarica e riciclo

Il grande dibattito sull’alimentazione elettrica in corso in questi mesi riguarda soprattutto la durata delle batterie, la difficoltà del rifornimento con ricarica, la reperibilità delle colonnine ma anche l’impatto ambientale che una produzione di massa di batterie potrebbe avere nei prossimi decenni, tenendo presente anche la tematica, non certo di secondo piano, dello smaltimento delle batterie esauste. E-TECH EUROPE 2023 dedica a queste importantissime tematiche di primissimo piano uno spazio speciale sia a livello espositivo che convegnistico:

Riciclo, riutilizzo e smaltimento delle batterie: come trasformare quello che ora è considerato un problema in una opportunità di business?

L’azienda Riedhammer del Gruppo SACMI ad esempio, che esporrà per la prima volta ad E-TECH EUROPE, si è distinta negli ultimi anni, non solo per le innovative soluzioni tecnologiche finalizzate alla produzione di batterie al litio ma anche per la progettazione e fornitura di attrezzature chiave “accessorie”, quali impianti di carico e dosaggio, nonché impianti di trattamento fumi e attrezzature per il dopo-forno, incluso soluzioni per le linee di riciclo delle batterie.

Le nuove frontiere

Parlare di futuro significa parlare di ricerca e sperimentazione. In Italia al momento sono attivi importantissimi studi in molti Politecnici e Poli Universitari apprezzati a livello internazionale che, grazie alla preparazione dei loro docenti e studenti, sperimentano nuove soluzioni. E-Tech Europe 2023ospita nei suoi spazi ben sei di questi Politecnici e Università con prototipi e dimostrazioni pratiche di studi ingegneristici: il Politecnico di Milano, l’Università Alma Mater Studiorum di Bologna, il Politecnico di Torino, l’Università degli studi di Modena & Reggio Emilia, l’Università di Padova e l’Università La Sapienza di Roma per la prima volta si troveranno riuniti per mettere a confronto studi e soluzioni del futuro.

Il Politecnico di Torino si è attivato per partecipare a E-Tech Europe 2023 con uno dei suoi maggiori punti di forza: tre team studenteschi dell’università mostreranno i prototipi su cui stanno lavorando, tra cui un prototipo di auto da corsa a guida autonoma, un’auto elettrica alimentata a idrogeno e un prototipo di rover altamente automatizzato.

Il Politecnico di Milano porterà due team il cui lavoro si imposto all’attenzione internazionale: Dynamis PRC e Polimi Motorcycle Factory (PMF), entrambi facenti parte del reparto corse dell’istituto. Dynamis PRC progetta e costruisce prototipi di auto per gareggiare nel campionato internazionale di Formula Student, mentre PMF progetta e costruisce moto per gareggiare nel campionato internazionale Motostudent.

Presenti anche l’Università di Padova con il suo Race Up Team, la squadra di Formula Student

che esporrà in fiera la vettura elettrica che compete nel relativo circuito e l’Università di Bologna – Alma Mater Studiorum, che attraverso il suo reparto corse UniBo Motorsport, porterà in fiera un prototipo Driverless in scala 1/10 e gli ultimi modelli di moto elettrica e di auto con motore elettrico. In particolare, il veicolo a due ruote ha vinto il primo posto nella competizione Moto Engineering Italy a Imola.

Un’altra eccellenza che sarà presente in fiera è la moto elettrica dell’Impulse Modena Racing, la squadra corse dell’Università UNIMORE che si è distinta in tutte le competizioni a cui ha partecipato, classificandosi sempre in top 3.

Infine La Sapienza – Università di Roma, parteciperà a E-Tech Europe 2023, con il suoi ultimi prototipi di vetture elettriche sviluppati dal team Sapienza Fast Charge Formula Student Electric, uno dei quali farà dei giri dimostrativi su strada nell’area test drive esterna.

La transizione elettrica protagonista del programma conferenze

Come deve evolvere l’industria automotive per stare al passo con la transizione all’elettrico, rimanendo competitiva e allo stesso tempo finalmente sostenibile?

La rivoluzione elettrica e tecnologica attualmente in atto sarà il focus del programma conferenze di E-Tech Europe 2023, che si articolerà nelle tematiche batterie, powertrain ed elettrificazione digitale, ognuna delle quali avrà una sala conferenze dedicata.

Saranno inoltre presenti due aree workshop, una interamente dedicata all’elettrificazione e ai powertrain e un’altra dedicata alle batterie e relativo riciclo.

Nella due giorni di conferenze, tanti saranno gli spunti di riflessione e il know how condiviso dai massimi esperti provenienti da centri di ricerca, università e dalle imprese di settore, che si ritroveranno per discutere e analizzare le soluzioni più innovative ed efficaci per far fronte alla rivoluzione elettrica.

Dal 19 al 20 Aprile a BolognaFiere, E-Tech Europe 2023 rappresenterà quindi un’occasione di business, aggiornamento e formazione imperdibile per tutte le figure del settore.

L’ingresso è riservato agli operatori del settore e gratuito, previa registrazione sul sito della manifestazione. La pre-registrazione consente di accedere senza code sia all’area espositiva che alle conferenze organizzate nelle tre giornate.

E-Tech Europe 2023 è un evento organizzato da A151 Srl in collaborazione con BolognaFiere ed è patrocinata dalla Regione Emilia Romagna e dalle associazioni MOTUS-E, UNRAE – Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri, AITMM – Associazione Italiana Travel e Mobility Manager e RSE – Ricerca sul Sistema Energetico.

Leggi ora: le novità auto

Ultima modifica: 5 Aprile 2023