Dyson investe 2,3 miliardi di euro nell’auto elettrica

5096 0
5096 0

Sir James Dyson ha creato un impero con gli elettrodomestici a batteria elettrica. Celebre soprattutto per i potentissimi aspirapolvere. Di fatto ha il primato mondiale in questa categoria. Dyson da tempo punta anche all’auto elettrica. E al Financial Times ha dichiarato di investire ben 2 miliardi di sterline (circa 2,3 miliardi di euro) nello sviluppo di vetture a batteria.

 

Sir James Dyson
Sir James Dyson e il prodotto di punta della sua azienda

Dyson, tre auto elettriche

Sarebbero tre i modelli in cantiere. La prima vettura elettrica dovrebbe vedere la luce nel 2020 o nel 2021. L’azienda punterà sulle batterie allo stato solido, tecnologia sulla quale ha approfondite conoscenze. Si tratta di accumulatori ben più efficienti, per rendimento, ricarica e peso degli attuali. La prima auto dell’azienda inglese però non avrà questo tipo di batterie, che necessitano un approfondito sviluppo. Dyson investirà il 50% del budget, un miliardo di sterline, proprio in questa direzione.

Non c’è ancora un sito definito alla produzione di auto. Le nazioni candidate sono Gran Bretagna, Cina, Malesia e Singapore. Con una propensione all’Oriente. La Cina attualmente è il primo mercato mondiale delle auto elettriche. Il Financial Times sostiene che Singapore ora avrebbe la preferenza. Ma costruire auto da zero non è un’impresa facile. Come dimostra la marcia indietro di Apple nel progetto Titan.

 

Dyson Electric Car

Ultima modifica: 16 Febbraio 2018