Smart micro hybrid drive con funzione stop & start

1373 0
1373 0

Ha un propulsore da 71 cv 

 

{{IMG_SX}} Arriva sul mercato italiano la smart micro hybrid drive con funzione stop & start, che utilizza le fasi di esercizio al minimo per spegnere temporaneamente il motore ed interrompere il consumo di carburante.

 

{{IMG_SX}}Dotata di un propulsore da 71 cv  e  disponibile in versione coupe’ e cabrio, e’ e’quipaggiata con un sistema  che utilizza uno speciale alternatore-starter azionato a cinghia che svolge contemporaneamente le funzioni di motore di avviamento e dinamo. Il sistema, non appena il guidatore rilascia il pedale del freno, e’ in grado di avviare in una frazione di secondo il motore a combustione interna. Questo consente di rinunciare ad un motore di avviamento di tipo tradizionale che agisce sul volano dell’albero motore. Abbinata a rapporti di trasmissione leggermente modificati, questa strategia consente un risparmio di carburante pari a circa l’8% in base al consumo globale a norma CE. Il consumo si riduce, infatti, di circa 0,4 litri per 100 chilometri (da 4,7 litri a 4,3 litri circa). In base alla situazione del traffico, si puo’ avere un risparmio di carburante di circa il 13%, con una corrispondente riduzione delle emissioni di CO2, che passano da 112 grammi a circa 103 grammi per chilometro.

 

Il sistema e’ stato sviluppato da smart in collaborazione con Valeo GmbH e Gates Corporation. Il gruppo meccanico comprende l’alternatore-starter STARS 137 prodotto da Valeo. L’alternatore eroga una coppia di 42 Nm ed una corrente massima di 120 Ampere a 14 volt, sufficiente per garantire un affidabile avviamento del motore, anche in presenza di temperature estremamente rigide (fino a -25°C). Per assicurare un collegamento a basso attrito e durevole del gruppo dell’albero motore all’alternatore-starter, entrambi i componenti sono stati dotati di pulegge maggiorate, mentre la pompa dell’acqua e’ azionata a cinghia. La potenza e’ trasmessa da una cinghia poly-V a 6 scanalature prodotta da Gates.

 

La tensione della cinghia e’ particolarmente importante, a causa delle variazioni di carico che si verificano durante la funzione start/stop. A tale scopo e’ stato adottato un ammortizzatore coassiale, fissato all’alternatore-starter e sostenuto dal blocco motore. L’alternatore-starter e’ in grado di applicare la corretta tensione alla cinghia, assicurando che entrambe le sezioni vengano azionate dal motore a combustione interna quando e’ in funzione, e che la sezione complementare della cinghia tirata dallo starter nella fase di avviamento sia in grado di trasmettere la coppia richiesta in modo affidabile.

 

Per garantire maggiore economicita’ e comfort, l’elettronica spegne il motore alle velocita’ inferiori a 8 km/h, quando il guidatore preme il pedale del freno, segnalando l’intenzione di fermare la vettura. Il motore riparte non appena il guidatore rilascia il pedale del freno, garantendo cosi’ una risposta immediata. La funzione di start/stop puo’ essere disattivata, se necessario, tramite un pulsante sulla consolle centrale, fino al successivo avviamento del veicolo (accensione off/on).
 

Ultima modifica: 16 Novembre 2017