Gm con la Chevrolet Volt rilancia l’auto elettrica

922 0
922 0

Gm era stata accusata nel documentario di quest’anno “Chi ha ucciso l’auto elettrica ?” di aver cospirato per affondare il successo del suo modello EV1 negli anni ’90, contribuendo cosi’ ampiamente alla mancata diffusione delle auto elettriche.
Oggi il gigante di Detroit ci riprova con un nuovo progetto: a fare il suo esordio e’ la Chevrolet Volt, dotata di una batteria che puo’ alimentare la vettura per oltre 60 chilometri con una sola ricarica. Inoltre, un motore a benzina a tre cilindri puo’ produrre energia elettrica per ricaricare la batteria.
L’auto puo’ essere anche ricaricata collegandola ad una semplice presa di corrente per 6 ore.
Secondo le stime di Gm, utilizzando questa automobile si puo’ arrivare a risparmiare 900 dollari all’anno in benzina. Tuttavia, non e’ stato indicato quando il nuovo veicolo sara’ commercializzato.
Gm ha fatto sapere che lo sviluppo della tecnologia delle batterie e’ cruciale per la messa in vendita di Chevrolet Volt e che una tecnologia piu’ evoluta non sara’ disponibile prima del 2010-2012.

Dall’inviato Piero Campani

Ultima modifica: 16 Novembre 2017