Mercato auto 2011 L’Unrae vede nero: “Ordini molto bassi, perderemo ancora”

1115 0
1115 0

L’Unione delle case estere in Italia prevede un dato negativo anche per l’anno in corso, nonostante la ripresa delle flotte aziendali

Milano, 17 febbraio  2011 – “La raccolta ordini e’ molto bassa malgrado la ripresa delle flotte aziendali. In assenza di una ripresa dell’economia, per ora assente, ci aspettiamo un mercato dell’auto in Italia quest’anno sotto i 2milioni con una perdita di 300mila unita’” (nel 2010 si e’ collocato a oltre 1,96 milioni).
 

Cosi’ Loris Casadei, presidente Unrae, l’Unione a cui fanno capo le case estere in Italia, parlando a margine della presentazione del Salone dell’Auto di Ginevra, aperto al pubblico da 3 al 13 marzo. Quanto al mercato dell’auto europeo, Casadei ha commentato che, “a parte l’area del Mediterraneo, gli altri Paesi, come Germania, Austria e anche Regno Unito, mostrano segnali di una sensibile ripresa. Anche la Russia e’ in piena ripresa dopo una crisi poderosa”.
 

Per questo Casadei si aspetta un mercato “in miglioramento” quest’anno rispetto al 2010 (quasi 14,5 milioni nei 27 Stati Ue +Efta).

Ultima modifica: 16 Novembre 2017