La Giulietta ‘Novita’ 2011′ per i lettori di Quattroruote

899 0
899 0

Alle sue spalle Audi A1 e Citroen DS3. Il ‘Premio Gianni Mazzocchi’, alla prima edizione, e’ stato consegnato a Ralf Nader, l’avvocato americano fondatore del movimento dei consumatori Usa

Milano, 26 gennaio 2011 – E’ la Giulietta dell’Alfa Romeo (gruppo Fiat) la ‘Novita’ dell’anno 2011′ scelta dai lettori di ‘Quattroruote. Il modello si e’ imposto con il 43,46% delle preferenze su una rosa di 10 vetture selezionate dal mensile tra le piu’ interessanti lanciate nel 2010. Seconda la Audi A1 e terza Citroen DS3, mentre Mini Countryman e’ quarta e Nissan Juke quinta. Il premio e’ stato assegnato in occasione del convegno ‘Il consumatore europeo e l’industria dell’auto alleati per la sicurezza’, a cui hanno partecipato anche Harald J. Wester, a.d. di Alfa Romeo, Maserati e Abarth, Marco Tronchetti Provera, presidente di Pirelli, e Ralf Nader, l’avvocato americano fondatore del movimento dei consumatori Usa.
 

Nell’ambito dei megarichiami per 20 milioni di auto negli Stati Uniti nel 2010 per problemi tecnici, Nader ha sottolineato come l’industria americana dell’auto “non abbia saputo evolversi nel tempo per garantire una qualita’ adeguata alle esigenze dei consumatori, scontando soprattutto le difficolta’ derivanti da una maggiore diffusione dell’elettronica”. Inoltre l’ente per la tutela dei consumatori, Nhtsa, ha scontato la carenza di fondi e l’ostilita’ di un certo clima politico.
 

Opinioni non tutte condivise da Wester, che ha voluto sottolineare l’importanza dell’elettronica nel campo della sicurezza automobilistica: se nei primi anni ’70 l’Europa registrava 130.000 vittime degli incidenti stradali, oggi questo numero, pur alto, e’ sceso a 40.000, grazie anche a dispositivi come l’Abs e l’Esp.
 

Quanto al minor numero di richiami in Europa, secondo Wester questo e’ dovuto anche alla maggiore vetusta’ e all’inferiore livello tecnologico del parco circolante americano. Il punto di vista dei fornitori e’ stato sviluppato da Tronchetti Provera, secondo il quale, dal 2012, i consumatori potranno essere molto piu’ informati sulla sicurezza e sulle qualita’ dei pneumatici “grazie alle nuove etichette obbligatorie che riporteranno informazioni sul loro livello di sicurezza e di rispetto ambientale”.
 

In quest’ottica, saranno premiati anche i prodotti premium, come quelli italiani, la cui qualita’ e’ oggi richiesta anche per vetture di fascia medio-bassa del mercato. Risultati che, secondo Tronchetti Provera, si possono raggiungere grazie a una strettissima collaborazione tra i fornitori di pneumatici (soprattutto di primo equipaggiamento) e i costruttori automobilistici.
 

Il presidente di Pirelli ha inoltre osservato che se l’industria dell’auto non vorra’ rischiare un’altra crisi e’ necessario che resti focalizzata sugli investimenti in innovazione, ricerca e tecnologia, il che non vale solo per gli Usa e l’Europa, ma anche per la Cina e la Corea.
 

Nel corso del convegno, Quattroruote ha anche assegnato, per la prima volta, il ‘Premio Gianni Mazzocchi’, un riconoscimento destinato a una figura di spicco del settore automotive a livello mondiale che e’ stato conferito a Nader, 76 anni, per “il suo costante impegno verso la sicurezza stradale e la salvaguardia dell’ambiente”.
 

E’ grazie a Nader, infatti, se certi dispositivi come le cinture di sicurezza sono diventati obbligatori negli Usa. Infine, nel referendum ‘Le auto che preferisco’ (giunto alla 18esima edizione), organizzato da Quattroruote, e’ emerso che gli oltre 103mila lettori hanno eletto Fiat 500 prima tra le citycar, Alfa Romeo MiTo nel segmento delle piccole, Alfa Romeo Giulietta nelle medio piccole, Audi A4 nelle medie, Bmw Serie 5 nelle medio-grandi, Maserati Quattroporte nelle ammiraglie, Ferrari 458 Italia nelle sportive, Ferrari California nelle cabrio, Audi Q5 nei fuoristrada e Ford S-Max nei monovolume.

Ultima modifica: 16 Novembre 2017