Lamborghini Aventador conto alla rovescia Sospensioni da F1

1193 0
1193 0

L’ultimo bolide della Lamborghini fara’ il suo debutto al Salone di Ginevra. Nel frattempo si aggiungono particolari sulla meccanica: le molle e gli ammortizzatori sono collegati internamente alla scocca

Sant’Agata Bolognese, 25 gennaio 2011 – La nuova supersportiva V12 Lamborghini che debuttera’ al prossimo salone dell’auto di Ginevra sara’ dotata di un nuovissimo sistema di sospensioni altamente sofisticato. Ispirato al mondo della Formula 1, il nuovo sistema dotato di molla e ammortizzatore push rod e’ stato adattato alle necessita’ di una vettura da strada ad alte prestazioni. Il telaio ultraleggero, insieme alle sospensioni a doppio triangolo in alluminio e all’impianto frenante carboceramico, rappresenta un altro punto di forza dell’esclusivo design tecnologico che caratterizza il nuovo modello di punta di Lamborghini. La precisione e’ l’elemento chiave che si percepisce durante la guida: e’ questa l’anima dell’ultimissima supersportiva, la vettura piu’ potente mai prodotta dalla Casa del Toro.
 

Grazie alla potenza erogata dai suoi 700 CV e al suo peso ridotto, la nuova vettura supersportiva Lamborghini con motore V12 e’ pronta a garantire velocita’ elevatissime. La caratteristica piu’ importante del nuovo sistema di sospensioni e’ il suo design, in linea con il principio ‘push rod’ ispirato alla Formula 1. Le molle e gli ammortizzatori non sono posizionati sul telaio delle ruote, ma collegati internamente alla scocca. Sono posizionati trasversalmente, di fronte alla base del parabrezza, mentre nella parte posteriore sono posizionati lateralmente vicino al motore. I push rod e le leve/i bracci oscillanti trasmettono la forza dal telaio della ruota alle molle/ammortizzatori.
 

I vantaggi del sistema: grazie alla combinazione tra doppi triangoli e push rod, il controllo delle ruote e gli ammortizzatori rimangono due elementi distinti. Di conseguenza, si ottiene una manovrabilita’ maggiore e la vettura puo’ essere controllata a qualsiasi velocita’.
 

Sull’asse anteriore, gli ammortizzatori O’hlins sono dotati di un sistema idraulico Lifting System che consente di sollevare la parte anteriore della vettura di 40 millimetri premendo semplicemente un tasto; in questo modo e’ possibile affrontare piu’ facilmente eventuali ostacoli del manto stradale. L’alluminio e la fibra di carbonio sono, inoltre, i materiali leggeri piu’ importanti utilizzati nella realizzazione del telaio. L’intero sistema di sospensioni e’ realizzato in lega di alluminio forgiata. Gli ampi dischi dell’impianto frenante ad alte prestazioni sono invece realizzati in materiale composito carboceramico, leggero ed estremamente resistente all’usura.
 

Il nuovo modello di punta Lamborghini e’ inoltre dotato di un freno di stazionamento elettrico. La vettura supersportiva viaggia su cerchi anteriori da 19 pollici dotati di pneumatici 255/35 e su pneumatici posteriori 335/30 e cerchi da 20 pollici. Sono disponibili tre differenti set-up per lo sterzo, a seconda della modalita’ di guida impostata dal driver. Dopo tutto, non tutte le giornate sono scandite dallo stesso ritmo e a volte la modalita’ “Corsa” potrebbe rivelarsi forse un po’ troppo impegnativa.

Ultima modifica: 16 Novembre 2017