Lamborghini avanti tutta Aventador e’ gia’ sold out

787 0
787 0

Il successore della Murcielago sara’ presentato ufficialmente al Salone di Ginevra, ma ha gia’ venduto in anticipo l’intera produzione 2011. Intanto il numero uno di Sant’Agata Bolognese  apre la strada a un terzo modello

Berlino, 12 gennaio 2011 – La Lamborghini ha in progetto l’introduzione sul mercato di un terzo modello, una limousine a quattro porte, mentre ha gia’ venduto in anticipo l’intera produzione per il 2011 di Aventador, il successore della Murcielago, che sara’ presentato ufficialmente a marzo al Salone dell’Auto di Ginevra.
 

Lo anticipa in un’intervista al quindicinale ‘auto, motor und sport’, la piu’ importante rivista auto tedesca, il presidente della casa di Sant’Agata Bolognese, Stephan Winkelmann. La decisione sul varo della produzione della nuova macchina sportiva avverra’ entro l’anno, spiega il manager, secondo il quale potrebbe trattarsi di “una limousine a quattro porte, da utilizzare come prima macchina. Una Lamborghini, dunque, da guidare ogni giorno, che offre una straordinaria sensazione di guida”.
 

In termini di pezzi, il terzo modello dovrebbe raggiungere lo stesso volume degli attuali altri due gia’ in produzione messi insieme. Nel 2008 la Lamborghini ha realizzato il miglior risultato della sua storia, con 2.430 auto sportive vendute, mentre a causa della crisi economica le vendite si sono ridotte a 1.515 unita’ nel 2009.
 

Per quanto riguarda la nuova Aventador, che prendera’ il posto della Murcielago, la cui produzione e’ cessata nel maggio scorso, Winkelmann spiega che “sono gia’ iniziate le prevendite, che hanno suscitato molta ammirazione. Gia’ adesso abbiamo venduto l’intera produzione dei primi 12 mesi”.
 

Sul piano tecnico la nuova vettura si caratterizza per una carrozzeria in fibre di carbonio, piu’ leggera di 90 chili rispetto alla Murcielago. Il nuovissimo motore a 12 cilindri ha una potenza di 700 cavalli, con prestazioni superiori dell’8% a quelle della Murcielago, ma con un consumo inferiore del 20%.

Ultima modifica: 16 Novembre 2017